20 Gennaio 2019

Le reazioni Codacons e Sportello dei diritti chiedono norme e controlli

Lo Sportello dei diritti chiede più attenzione degli esercenti e controlli, mentre il Codacons propone di colorare detersivi e sostanze nocive per distinguerli dall’ acqua. «Un evento che poteva capitare a chiunque – dice il presidente dello Sportello Giovanni D’ Agata – Non ci resta che chiedere e invitare qualsiasi titolare, responsabile e dipendente di attività di somministrazione di cibi o bevande, a innalzare il livello d’ attenzione a partire dalla separazione delle sostanze pericolose o non commestibili da quelle somministrabili all’ utenza, e alle autorità ad aumentare le verifiche». «Chiediamo una legge che imponga ai pubblici esercizi di colorare detersivi, acidi e sostanze liquide pericolose con colori accesi – invoca il presidente del Codacons Carlo Rienzi – in modo da renderle riconoscibili e evitare incidenti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox