11 Agosto 2001

Le banche sospendono l` equalizzatore.

Dopo la sentenza del Tar l`Abi chiede al governo chiarimenti sul capital gain.

Le banche sospendono l` equalizzatore.

L` Abi ha deciso ieri di sospendere l` applicazione dell` equalizzatore, il meccanismo previsto dal decreto ministeriale bloccato l` altro giorno dalla sentenza del Tar del Lazio, con il quale la tassazione dei capital gains si applica anche sui cosiddetti guadagni «virtuali». La decisione, contenuta in una circolare dell` Abi alle banche, è temporanea in attesa di una decisione d i merito del Tar e «sempre che non vengano nel frattempo assunte iniziative di modifica della disciplina». «Con il blocco dell` equalizzatore – ha spiegato l` Abi – le modalità di determinazione del prelievo tornano ad essere quelle applicate anterio rmente alla predetta data del primo gennaio 2001». L` indicazione dell` Abi agli associati viene data nella circolare, nella quale viene ricostruito il meccanismo di tassazione introdotto con il decreto contestato dal Codacons e bloccato dal Tar del Lazio, che è stato depositato il 3 agosto scorso. «Ciò vuol dire – spiega l` Abi – che dal 4 agosto 2001 il citato decreto del ministro delle Finanze non potrà più essere applicato dalle banche e dagli intermediari interessati e che tale situazione d i sospensione di efficacia durerà fino al momento in cui il Tar non avrà assunto decisioni definitive sul merito dell` impugnativa (che potrebbero anche ripristinare l` efficacia del provvedimento) e sempreché non vengano medio tempore assunte inizia tive di modifica della disciplina». La richiesta di chiarezza normativa da parte dell` Abi – che viene ritenuta urgente e che l` associazione aveva sollecitato anche in una recente lettera al ministro dell` Economia, Giulio Tremonti, nella quale avev a proposto il superamento dell` equalizzatore – traspare nella circolare. La sospensione del meccanismo comporterà qualche difficoltà alle banche e agli intermediari: pur non applicando la nuova normativa dovranno essere mantenuti cautelativamente tu tti i dati delle operazioni in vista di possibile decisioni definitive da parte del Tar o di modifiche normative da parte del ministero delle Finanze.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox