fbpx
11 Dicembre 2015

Le banche salvate vendevano prodotti inadatti

Le banche salvate vendevano prodotti inadatti

ROMA – All’indomani del
suicidio di un pensionato di
Civitavecchia che ha perso
tutti i suoi risparmi, è scontro
aperto tra Unione Europea e
governo italiano sul decreto
“salvabanche”.
Le quattro banche salvate in
Italia, CariChieti, CariFerra-
ra, Cassa Marche e Banca
Etruria, “vendevano ai clienti
prodotti inadatti” e questo ha
avuto “conseguenze per alcu-
ne persone”. Lo ha detto ieri
il commissario Ue ai Servizi
finanziari Jonathan Hill.
Hill ha ricordato inoltre che il
22 novembre la Commissio-
ne europea ha dato il via libe-
ra al salvataggio delle quattro
banche e sottolineato che i ca-
si analoghi registrati in passa-
toin altri Paesi «sono avvenu-
ti prima della riforma delle re-
gole del sistema bancario». È
«il governo italiano a essere
alla guida» del processo di sal-
vataggio delle 4 banche italia-
ne «ed ha la responsabilità
per questo». Il governo italia-
no comunque «ha discusso a
lungo con la Commissione,
in particolare con la Direzio-
ne generale concorrenza» che
ha «ritenuto chele misurepre-
se erano compatibili con la le-
gislazione Ue» sui salvataggi
bancari.
– Inchiesta sul suicidio
per    istigazione    al
suicidio.
Intanto la procura
di Civitavecchia ha aperto
un’indagine per istigazione al
suicidio, al momento senza in-
dagati, sulla mortedel pensio-
nato che si è tolto la vita dopo
aver perso i propri risparmi in-
vestiti in Banca Etruria. Il fa-
scicolo, in capo al pm Ales-
sandra D’Amore, è stato aper-
to d’ufficio all’indomani della
morte di Luigino D’Angelo,
questo il nome dell’uomo, av-
venuta il 28 novembre.
–   La   denuncia   del
Codacons.
L’indagine è sta-
ta aperta dopo l’annuncio del
Codacons di presentare un
esposto per istigazione al sui-
cidio. «Chiediamo alla procu-
ra di Civitavecchia di aprire
una indagine sulla base del-
l’art. 580 del Codice Penale,
volta ad accertare eventuali
responsabilità di terzi nel sui-
cidio del pensionato – affer-
ma il presidente Codacons,
Carlo Rienzi – in particolare
vogliamo sapere se eventuali
comportamenti  di  organi
pubblici o soggetti privati ab-
biano potuto in quale modo
contribuire al tragico gesto,
spingendo l’uomo alla dispe-
razione e quindi al suicidio».
– L’attacco di Salvini.
In-
tanto la questione Salvaban-
che diventa un vero caso poli-
tico.
«Se fosse al governo Matteo
Salvini chiederebbe «l’azzera-
mento della Banca d’Italia».
Dimissioni del governatore?
«Assolutamente», dice il lea-
der della Lega intervistato da
Radio24. «Sono pagatiper vi-
gilare. Cosa vigilavano? Dove
erano? Banca Etruria, Cari
Ferrara, dove sono i vigilanti?
Toccava a loro, dovrebbero
pagare loro – ha proseguito -.
Le colpe sono equamente di-
stribuite perchè la nuova nor-
mativa europea sulle banche,
avallata da Renzi, tira in ballo
i correntisti, quindi se salterà
una banca d’ora in poi non
paga il banchiere, paga chi ha
il conto corrente, ma le sem-
bra normale?».
– I compensi per i vertici
bancari.
E si apre anche
un’altra polemica: «È scon-
certante apprendere che i ver-
tici delle quattro banche salva-
te costeranno annualmente
2,4 milioni di euro, di cui ben
400mila destinati al presiden-
te , quando un pensionato di
Civitavecchia si è tolto la vita
per aver perso i risparmi di
una vita, 110mila euro, inve-
stiti in Banca Etruria». Lo ha
dichiara il segretario generale
dell’Ugl Credito, Piero Peret-
ti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox