26 Agosto 2007

Le associazioni dei consumatori invitano i cittadini a rinunciare il 13 settembre alla pastasciutta

CONTRO i rincari previsti per l`autunno, le associazioni dei consumatori invitano i cittadini a rinunciare il 13 settembre al piatto nazionale: la pastasciutta. A ben vedere un gesto simbolico contro i prossimi aumenti di luce, gas, pane, latte, pasta e libri scolastici. Anche per questo, Adoc, Adusbef, Codacons e Fedeconsumatori chiedono un “immediato ribasso del 5% di tutti i prezzi e le tariffe“ e, sempre il 13 del mese prossimo, distribuiranno sulle principali piazza italiane pane e latte gratis ai cittadini; proprio “per dimostrare che gli aumenti sono solo frutto di speculazioni“. I paladini dei consumatori chiedono inoltre “un incisivo intervento per sconfiggere posizioni di lobbies che si oppongono alla concorrenza“. E, a questo proposito, citano espressamente “banche, assicurazioni e taxi“. Auspicano poi “un mercato più chiaro e trasparente“, invocando al riguardo misure “più marcate in tema di liberalizzazione, come già positivamente si è iniziato a fare, su carburanti, elettricità ed energia in generale“. In pratica, di trasformare il più rapidamente possibile in decreto legge il dl Bersani giacente in Senato.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox