3 Ottobre 2001

Le antenne della discordia

Cittaducale. Elettrosmog: sotto accusa gli impianti Rai, Mediaset e per telefonini
Le antenne della discordia

Ordinanze non rispettate e cantieri non cantierati. Queste, premessa e sintesi del Codacons provinciale che attraverso il responsabile, Marco Tiberti, ha denunciato le inadempienze di tutti quegli enti (Arpa, Comune, Provincia, Regione e lo stesso Ministero) che nonostante l?ordinanza ministeriale continuano a disattendere le direttive che prevedono lo smantellamento delle antenne Rai, Mediaset e quelle della telefonia installate a Calcariola di Cittaducale. Nonostante le proteste degli abitanti e l?ordinanza ministeriale – si legge nel comunicato diffuso dal Codacons provinciale – l?Ufficio tecnico di Cittaducale si è distinto nell?ignorare le regole, ma non solo: quest?anno ha infatti autorizzato la messa in opera di un?altra installazione radio base per la telefonia mobile nella località di Salere a non più di 140 metri dalle prime abitazioni della frazione di Calcariola. Convocato dal Comitato cittadino contro l? elettrosmog, il 29 settembre scorso il responsabile del Codacons ha effettuato un sopralluogo presso il cantiere situato a Salere riscontrando la non avvenuta cantierizzazione. Dopo aver denunciato ai carabinieri di Cittaducale la ditta Cattani, nella sua veste di responsabile provinciale Tiberti ha esteso la denuncia nei confronti di quanti dovessero risultare in qualsiasi modo implicati nella vicenda. Nell?area interssata ai lavori – si legge ancora nel comunicato – è stata effettuata un?opera di sbancamento e predisposta una gettata di cemento a basamento di un traliccio di ferro di 28 metri. Il Codacons ha invitato i carabinieri di Cittaducale ad effettuare controlli presso l? Ufficio tecnico comunale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox