8 Giugno 2011

LAVAGGIO INDIGESTO

LAVAGGIO INDIGESTO
 

(segue dalla prima) un aumento del 66% che irride ai distratti ma rimpolpa le casse del Comune. Adesso si viene a sapere che tali multe sono ‘ sospese’ in attesa di un indefinito accordo in fieri tra il Comune di Firenze e la Quadrifoglio. Ovvio che questa ‘ sospensione’ scaricherà le sue (costose) conseguenze sui cittadini perché le multe saranno, con ogni probabilità, fatte ma ne sarà posticipata la notifica. In pratica, è prevedibile che le contravvenzioni saranno notificate oltre il termine di 90 giorni previsto dalla legge e ciò sarà un danno per il cittadino perché, se è vero che la notifica oltre tale termine esonera dal pagamento colui che ha violato la norma (si estingue l’ obbligazione di pagamento), è anche vero che il cittadino dovrà comunque rivolgersi al Giudice di Pace per far riconoscere la tardività della notifica. E ciò comporterà dispendio di tempo e di denaro. E provate ad indovinare il soggetto che ne farà le spese. L’ amministrazione, in virtù del principio di trasparenza, dovrà comunque informare dettagliatamente i cittadini su quale sarà la sorte di queste contravvenzioni. Al di là del fatto di rispettare le regole della pulizia strade, a tutti i cittadini consigliamo di controllare poi, in caso di multa, la notifica che viene a casa. Nell’ eventualità che i vigili seguano i mezzi di Quadrifoglio durante il lavaggio strade, non possiamo che ravvedere in questo comportamento un sempre maggior zelo, volto esclusivamente al fare cassa, da parte dell’ amministrazione Renzi, il quale fra l’ altro aveva promesso la drastica diminuzione delle contravvenzioni. * Presidente Codacons Toscana.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox