28 Giugno 2001

L?AUTORITA? GARANTE DELLA CONCORRENZA E IL CODACONS IN PERFETTA SINTONIA

    RC AUTO E CODACONS: L?ANTITRUST COPIA? NO, VA PROMOSSO AGLI ESAMI A PIENI VOTI.





    Viva soddisfazione è stata espressa dal CODACONS per le ultime ricette proposte dall?ANTITRUST in tema di RC Auto.

    Anche perché le stesse coincidono con quelle già a suo tempo perorate dall?associazione leader dei consumatori: personalizzazione della polizza, superamento della figura dell?agente monomandatario, apertura del mercato ad altri operatori, in primis, le banche e le poste, possibilità per le Compagnie straniere di operare direttamente in Italia.

    Ma ancora freschi del risalto dato dai mezzi di informazione della proposta del CODACONS di annullare gli esami di maturità, a scanso d?equivoci precisano al CODACONS che non stanno accusando l?Autorità garante del mercato di essere ?copioni?, anzi.

    Le soluzioni al problema del settore assicurativo sono scontate ma queste non verranno sicuramente dall?ANIA, l?Associazione di categoria delle Compagnie d?assicurazioni.
    La quale non ha altro interesse che quello di mantenere gli utili,costi quel che costi, inflazione ed interessi del Paese compresi. Con una strategia, peraltro, estremamente aggressiva, sotto l?abile regia di Alfonso DESIATA, il Presidente.
    Che ha incassato una prima grande vittoria, la riforma del danno fisico, il cd. ?biologico?, che, disconoscendo una giurisprudenza ventennale, viene ora liquidato in tutta Italia secondo i parametri di Roma. A titolo d?esempio, a Bologna, 2.400.000 contro i 7.500.000 di prima della riforma.

    Adesso si appresta ad eliminare la figura del liquidatore, l?impiegato delle Compagnie preposto alla liquidazione dei sinistri, in favore dei periti assicurativi.
    Propone l?obbligatorietà della riparazione del danno presso officine di proprietà delle Compagnie e si appresta alla grande sfida alla corporazione degli avvocati e dei periti.

    Avanzando, con l?aiuto di talune associazioni, una proposta di conciliazione che avrebbe, come uniche beneficiarie, le Assicurazioni, che eviterebbero di pagare onorari e competenze dei legali e susseguenti spese processuali, con quale vantaggio per i consumatori, non è dato modo di sapere.

    Anche qui, il CODACONS, da osservatore esterno, ha proposto un bonus da scontare al momento del rinnovo della polizza, in favore del danneggiato che rinunci alla tutela di un esercente la professione forense, nonché la previsione di tempi certi, a pena di multe. Il tutto, senza esito.

    Ed intanto è prossimo anche l?attacco alla figura professionale del medico legale, lo specialista laureato in medicina con specializzazione legale e assicurativa: con il progetto di un programma informatico a disposizione dei periti, nel quale, con l?inserimento dei dati relativi al danno auto,si dovrebbe avere la quantificazione del danno fisico.
    Con buona pace della scienza medica e della cultura giuridica e del loro riconoscimento costituzionale.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox