26 Ottobre 2007

L`aumento è alle porte protestano le associazioni

TRENI L`aumento è alle porte protestano le associazioni

MILANO NOVEMBRE sarà un mese di cambiamenti per le tariffe dei pendolari: scattano dal primo, infatti, nuovi aumento delle tariffe. “Su tutti i treni del trasporto regionale saranno applicate le tariffe stabilite per legge da ciascuna Regione, anche quando il viaggio inizia in una regione e termina in un`altra. Il prezzo del biglietto, per questi percorsi, sarà calcolato in proporzione alle tratte di competenza“, si legge nel sito di Trenitalia. E le associazioni dei consumatori sono già sul piede di guerra: “Tradotto in soldonì – affermano Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori – ciò significa un aumento tariffario di circa il 10%, che graverà sui pendolari che tutte le mattine si spostano in treno per raggiungere le scuole o il posto di lavoro. Si tratta di aumenti silenziosi e vergognosi – proseguono le 4 associazioni – che gravano su una categoria, quella dei pendolari, alle prese quotidianamente con un servizio pessimo, caratterizzato da treni perennemente in ritardo, sporchi, sovraffollati, spesso soggetti a guasti e soppressioni improvvise.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox