28 Novembre 2005

Latte: maxi controlli in sinergia con le Regioni

ROMA. “Stiamo cercando di verificare cosa succede ovunque ci siano questi contenitori Tetrapak – ha detto il ministro della Salute Storace -. Faremo una cosa in più a partire da oggi: la nostra direzione della sanità veterinaria inviterà le Regioni a coordinarsi con lo stato per armonizzare tutti i controlli, perchè altrimenti c`è il rischio che magari non abbiano gli stessi risultati“. Storace lo ha detto a margine di un incontro con i militanti di An di un circolo romano. “L`Istituto superiore di sanità, insieme ai Nas – ha spiegato Storace – sta effettuando ulteriori rilevazioni, nei prossimi giorni sapremo come sono andate“. I controlli, ha aggiunto, sono in corso “in tutto il paese per verificare ovunque ci siano segnalazioni di prodotti alimentari che abbiano questo tipo di caratteristiche, se poi si trova questa sostanza, l`Itx, e se è nociva. Ad oggi non c`è questa evidenza scientifica“. Storace non ha voluto precisare quali siano i prodotti coinvolti: “Non possiamo – ha detto – ricreare la psicosi del pollo; prima di dire che un prodotto fa male dobbiamo essere certi che lo sia“. I prodotti, comunque vengono solo controllati e non sequestrati, ha spiegato il ministro, in quanto il sequestro si fa solo se c`è la certezza che il prodotto è insalubre. “Se si scopriranno altre contaminazioni – ha detto ancora – allerteremo l`Unione Europea affinchè alle imprese sia segnalato e in tutta Europa si abbia la stessa informazione trasparente. Ci sono procedure comunitarie e gli stati devono rispettarle, altrimenti si rischia di fare solo confusione“. “Anche questa vicenda – ha concluso – ha comunque dimostrato che i controlli nel nostro paese ci sono, c`è una qualità nel regime dei controlli“. Sempre sul caso latte “Perchè i problemi della sicurezza alimentare sono affidati a trasmissioni televisive e non agli organismi istituzionali?“. Lo chiede Intesa Consumatori sollecitando “assoluta chiarezza sulla vicenda dei contenitori Tetrapak“ e l`inasprimento delle sanzioni penali per chi compie reati alimentari. Risposte alla proposta di Storace sono arrivate sempre ieri. “Per quel che ci riguarda siamo pronti a rispondere positivamente a questa proposta e a creare un coordinamento“. Enrico Rossi, assessore al diritto alla Salute delle Toscana, e coordinatore degli assessori alla sanità delle Regioni, risponde dunque alla proposta lanciata dal ministro della Salute Storace, che pensa ad un coordinamento Stato/Regioni per rendere uniformi i controlli sui contenitori Tetrapak. “Il coordinamento – ha spiegato Rossi – può scattare anche domani: le nostre strutture sono tutte già allertate e, credo, sia un fatto positivo. Del resto noi ne avevamo già parlato anche nel corso di un incontro del Centro controllo malattie“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox