19 Gennaio 2012

«Il papà alla Costa? Falsità»  

«Il papà alla Costa? Falsità»
 

DAL UNO DEI NOSTRI INVIATI GROSSETO – Alla fine Valeria Montesarchio (foto) ha dovuto rivelare le proprie origini. «Mio padre era un bancario», ha fatto dire tramite la cancelleria del tribunale. Non è facile essere il giudice che scarcera Schettino, «il più odiato d’ Italia» secondo i social network. Ci sono conseguenze sgradevoli, come le malignità sulla parentela con un comandante di Costa Crociere, che l’ hanno costretta alla surreale smentita. Nella sua breve carriera la giovane gip, 38 anni, napoletana, ha già affrontato vicende spinose. Fino a dicembre si è divisa tra Grosseto e Parma. Doveva finire il processo sul fallimento della Parmatour di Calisto Tanzi. Intanto si occupava delle «immersioni illegali» a Giannutri del presidente della Camera Gianfranco Fini, denunciato dal Codacons. Archiviò il caso, arrivarono critiche. Non risulta se ne sia preoccupata più di tanto. M. Ima. RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox