19 Settembre 2018

Lampioni? Accesi al contrario

di ANTONIO CACCAMO – LESMO – LAMPIONI MATTI. Che si spengono di notte e si accendono di giorno, o stanno accesi 24 ore su 24. Lo denuncia il Codacons che ha inviato una diffida al Comune perché risolva il problema. Il disservizio ha colpito la frazione di Peregallo di Lesmo. In particolare le vie Modigliani, C.M. Maggi, Caglio, Italia, Rapazzini. «Abbiamo ben presente il problema. Abbiamo subito informato i cittadini», racconta il vicesindaco Giuseppe Adamino che spiega: «I malfunzionamenti all’ illuminazione pubblica sono dovuti a un guasto di difficile risoluzione avvenuto sulla linea elettrica interrata. L’ Enel So.le, gestore degli impianti, sta facendo di tutto per trovare il difetto. Ad agosto sembrava fosse stato tutto risolto invece i disservizi sono riapparsi in alcune vie, dove i lampioni hanno ripreso a non accedersi la sera, come invece dovrebbero». L’ azienda, per ridurre i disagi e garantire la luce notturna, ha lasciato accesi giorno e notte i lampioni in alcune vie: «il funzionamento continuo – dicono dal Comune – non influisce però sui costi in quanto il contratto prevede il riconoscimento di un canone forfettario». SECONDO il Codacons però bisogna fare in fretta a riportare alla ragione i lampioni impazziti: «da mesi i residenti di Peregallo hanno continui problemi: i lampioni della frazione non accennano a funzionare correttamente». Il Coordinamento delle associazioni per i diritti degli utenti e dei consumatori fa notare «che a nulla sono valse le segnalazioni. Si è perfino pensato alla costituzione di un comitato composti dai residenti per far fronte al problema». Ma «nonostante gli sforzi e le lamentele la situazione rimane invariata». Il Comune, sempre secondo il Codacons, non avrebbe agito «in maniera effettiva ed incisiva.». L’ assessore Adamino però non ci sta: «stiamo facendo tutto quanto è nelle nostre possibilità. Abbiamo informato i cittadini. Siamo in stretto contatto con Enel So.le, l’ unica autorizzata a eseguire gli interventi tecnici, per assicurarci che il disservizio venga al più presto eliminato».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox