4 Novembre 2020

Ladispoli, superata quota 300 positivi

il sindaco grando: «ma non capisco come mai ci siano così pochi guariti»
L’ ALLARME VIRUS «Non riesco a comprendere come il numero dei guariti sia così basso». Ha reagito così Alessandro Grando, sindaco di Ladispoli, all’ ultimo bollettino dell’ Asl. Un’ altra giornata nera con 34 persone positive, di cui 8 registrate nella Rsa Gonzaga, che come anticipato già nel fine settimana purtroppo ha contato cinque vittime, quattro ladispolani e una donna cerveterana, tutti contagiati dal Coronavirus e poi deceduti in vari ospedali della Capitale. È positiva da sabato scorso anche Lucia Cordeschi, assessora ai Servizi sociali e si trova a casa per fortuna senza sintomi. Ma la notizia, diffusa ieri, ha agitato tutti i colleghi di maggioranza che si sono sottoposti al tampone, così come i dipendenti del municipio visto che durante la scorsa settimana si sono svolte riunioni programmatiche su vari temi. E ieri sera è stato convocato anche il Consiglio comunale. Il totale a Ladispoli è salito a oltre 300 contagiati. La Asl parla di 302, ma probabilmente è qualcuno di più. Comunque è stata sfondata anche quota 300. Numeri preoccupanti, come ammesso dallo stesso primo cittadino, che però si sofferma anche sulle statistiche relative a chi ha sconfitto il virus. «Mi sembrano troppo pochi quelli resi noti finora prosegue Grando anche perché questa curva epidemiologica in città si è alzata nelle ultime due settimane. Possibile che siano ancora tutti positivi? Ho scritto all’ Asl per avere chiarimenti». Nell’ ultima settimana la Roma 4 ha comunicato in tutto 16 guariti. In queste ore in città il Codacons col suo referente locale, Angelo Bernabei, ha invocato l’ arrivo dell’ Esercito. «Smentisco di averlo chiesto io aggiunge il sindaco noi ci atteniamo a quanto dice l’ Asl e aspettiamo le prossime mosse del Governo». E mentre il drive-in a Ladispoli anche ieri ha fatto registrare il tutto esaurito con file lunghissime già alle 5 del mattino (da oggi però l’ Asl conferma che sarà necessaria la prenotazione), anche Cerveteri non dorme sonni tranquilli. Trend in rialzo ieri con 21 positivi che hanno portato i casi a oltre 160. Ha rischiato pure il sindaco etrusco Alessio Pascucci venuto a contatto con un positivo. Dopo giorni di isolamento ha pubblicato il referto del tampone: negativo. Ed è tornato ai suoi impegni. «Non so il perché di tutti questi positivi ammette Pascucci se per il drive-in di Ladispoli, per le feste o per cluster familiari». Il sindaco ha scritto al Governo. «Abbiamo bisogno di aiuto conclude Pascucci – e di risorse per dare una mano alle persone che stanno subendo danni economici e sociali». Emanuele Rossi © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox