26 Ottobre 2005

Ladispoli ?conquista? la sua stazione

Ladispoli ?conquista? la sua stazione

Cancellato il nome di Cerveteri, ma i pendolari insistono: «Servono più parcheggi»

Cambia nome la stazione di Ladispoli. Dopo anni di battaglie, i cittadini hanno ottenuto da Rete Ferroviaria Italiana che lo scalo di piazzale Roma non venga più denominato, nei cartelloni e nei volumi degli orari ufficiali, come ?Cerveteri – Ladispoli?, ma soltanto ?Ladispoli?.
Ad indurre sia i comitati di pendolari che il Codacons a sollecitare la modifica del nome era stato il fatto che, in pratica, la stazione di Ladispoli non esisteva a livello ufficiale, creando non pochi disagi a tutti coloro che non la trovavano sulle carte delle Fs. Senza contare l`aspetto campanilistico e surreale, visto che lo scalo era intitolato ad una città come Cerveteri che ha già una propria stazione a Cerenova. La comunicazione definitiva dell`accoglimento della richiesta, perorata poi anche dal Comune, è giunta da Rfi, che ha spiegato come il cambio del nome sarà adottato a partire da dicembre, ovvero con l`entrata in vigore dell`orario ferroviario invernale.
Tra i pendolari non ci sono state però particolari reazioni ed, anzi, qualcuno sollecita interventi più significativi per migliorare il trasporto su rotaia. «Siamo lieti che la richiesta sia stata accolta – afferma Angelo Bernabei, coordinatore del Codacons per Ladispoli e Cerveteri – visto che si è sanata una antica lacuna. Peraltro, non ci sarà alcun contrasto campanilistico visto che da tempo i pendolari di Cerveteri usufruiscono della stazione di Cerenova, dove è più semplice trovare parcheggio per le auto. Un`impresa che invece a Ladispoli è sempre più difficile. Ci auguriamo che ora le Ferrovie si preoccupino anche di situazioni più delicate, iniziando dalla pulizia delle carrozze dei treni che ogni giorno sono sempre più sporche. E al Comune, ora che ha vinto la battaglia del nome, chiediamo di allestire parcheggia deguati».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this