fbpx
23 Marzo 2011

L´abbonamento per bus e metrò si potrà pagare con il telefonino

L´abbonamento per bus e metrò si potrà pagare con il telefonino
 

Comprare l´abbonamento per l´autobus direttamente con il telefonino. Per arrivare, in futuro, a sostituire il biglietto proprio con il cellulare. E’ a questo che punta la sperimentazione che partirà il mese prossimo: acquisto e convalida del titolo di viaggio con il portatile, il primo esperimento in Italia di mobile ticketing frutto di un accordo tra Atm e Telecom Italia. Si parte con sei mesi di test dall´11 aprile: un centinaio di abbonati Atm (e con un´utenza Tim) potranno partecipare iscrivendosi al sito di Mobile Pass, il nome dell´operazione. Un nuovo servizio possibile grazie alla tecnologia a corto raggio (Nfc, cioè Near field communication) che interagisce con il sistema di bigliettazione elettronica ed è integrata nel cellulare: un dispositivo di cui però oggi solo un modello (Samsung) è dotato, anche se entro l´anno dovrebbero aggiungersi Lg e Nokia e in futuro anche Apple (per l´IPhone 5) e Blackberry. Per convalidare l´abbonamento (per ora solo il mensile) basterà avvicinare il cellulare, anche spento, ai tornelli nel metrò e alle convalidatrici su tram e bus. Un piccolo esperimento che, se andrà bene, porterà in un non quantificato futuro a una rivoluzione: potrà essere esteso potenzialmente a tutti i 680 milioni di viaggiatori all´anno che usano i mezzi a Milano includendo anche il biglietto singolo. «Questa tecnologia permetterà di evitare code per gli abbonamenti, facilitando i loro spostamenti», commenta il presidente di Atm, Elio Catania. L´ad di Telecom, Franco Bernabè, si augura anche che il servizio «raggiunga altre grandi città e possa servire anche per altre attività». Il Codacons però chiede che non si violi la privacy: «I consumatori non possono essere monitorati nei loro spostamenti». (i.c.)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox