16 Marzo 2002

L`acqua no, le bollette sì

L`acqua no, le bollette sì

Il caso al Consorzio di bonifica denunziato dal Codacons

Ci sono produttori agricoli catanesi che, pur non avendo usufrito di una goccia d`acqua per irrigare le campagne nella scorsa stagione agrumaria, si sono visti recapitare le cartelle di pagamento spedite dal Consorzio di Bonifica.
Si tratterebbe di una situazione diffusa, tanto che il Codacons Sicilia ha inviato una diffida al Consorzio per l`annullamento delle cartelle. “La vicenda – ha spiegato Dario Di Bella dell`ufficio legale regionale del Codacons – non riguarda casi isolati, ma la generalità degli utenti della provincia “.
Oltre al danno derivante dalla macata erogazione dell`acqua, quindi, per gli agricoltori c`è pure la beffa di dover sborsare il denaro per saldare le bollette, che incorporano non solo un canone fisso, ma anche un importo calcolato in base alla quantità di acqua fruita.
E proprio su quest`ultima porzione si appuntano i reclami del Codacons. “Abbiamo anche diffidato il Consorzio dal richiedere il recupero coattivo delle somme che gli agricoltori hanno rifiutato di pagare“, ha continuato il legale.
Dal Consorzio, comunque, si affrettanno a precisare che si è già “proceduto allo sgravio del pagamento delle cartelle per quegli utenti a cui il Consorzio non ha potuto fornire acqua irrigua“. Tutto risolto, allora? “Ufficialmente – ha risposto Di Bella – non è pervenuta alcuna comunicazione ufficiale ai produttori“.
Più ottimista il direttore provinciale della Coldiretti Enzo Cavallo, che, durante un recente incontro con il direttore del Consorzio di bonifica, Nuccio Di Stefano , aveva ricevuto rassicurazioni sulla risoluzione della vicenda.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox