29 Gennaio 2002

Laboratorio mobile fermo

Laboratorio mobile fermo

Codacons denuncia l?Arpa

Il Codacons nazionale critica i provvedimenti anti-smog presi negli ultimi giorni dai Comuni italiani perché ritenuti poco efficaci. Per questo il Codacons in una nota ha annunciato di presentare una denuncia per omicidio colposo nei confronti dei sindaci delle città di Roma, Milano, Napoli, Trieste e Parma.
Denuncia che il Codacons provinciale di Rieti estende per omissione d`atti d`ufficio da parte dell`Arpa Lazio in merito ad una segnalazione pervenuta nei giorni scorsi presso la sede legale dell?associazione. Si tratta dell`acquisto di un laboratorio mobile Asl1/Arpa del costo di circa 500 milioni fermo da 6 anni presso l`Istituto Igiene e Profilassi di Rieti, in Via Salaria 8 (quartiere Porta d`Arce). Questo laboratorio dal giorno del suo acquisto, non è stato mai utilizzato e si trova nel più totale abbandono.
«Probabilmente Rieti non è una città a pericolo smog e le concentrazioni di polveri sottili forse rientrano nella norma – commenta Marco Tiberti, responsabile dell?associazione – ma ha un senso tenere una struttura utile per ogni tipo di monitoraggio ambientale ferma e abbandonata dopo l`ingente cifra sostenuta per l?acquisto con soldi dello Stato?»

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox