5 Settembre 2006

L“`abc“ Codacons-Federconsumatori dello shopping ragionato

Provincia “Acquistare tutto nei supermercati evitando le tentazioni della moda“
L“`abc“ Codacons-Federconsumatori dello shopping ragionato

CITTADELLA. Meno di una settimana e poi per i 2.985 iscritti alle superiori di Cittadella, come per tutti gli studenti del Veneto, suonerà la prima campanella. Che le associazioni dei consumatori, anche quest`anno, precedono lanciando l`allarme sul caro-libri. Secondo le stime Codacons, da un`indagine su grande distribuzione e negozi specializzati delle principali città italiane, una famiglia media spenderà circa 350 euro per un kit scolastico d`ordinanza, 18 in più (5,4%) del 2005. Per i libri serviranno mediamente altri 300 euro;. Nonostante i tetti stabiliti dal ministero, Codacons stima dunque incrementi medi del 5%. Federconsumatori, da parte sua, consiglia alle famiglie di comprare tutto il corredo scolastico nei supermercati per contenere i costi: la spesa, calcola Federconsumatori, può variare a seconda dell`età, ma è mediamente di 352 euro, il 6% in più del 2005. E dipende soprattutto dal sistema-moda. Federconsumatori consiglia dunque di acquistare nei supermercati “solo ciò che serve davvero, senza lasciarsi prendere dalla mania dello shopping“, magari scegliendo i punti vendita che offrono speciali “kit scuola“ a prezzi scontati, proposti ad esempio da alcuni Comuni: a Roma, costa 19.90 euro; dentro ci sono zaino e diario, 4 quaderni, matite colorate e non, pennarelli, gomma e temperino, evidenziatori e colla stick; per le medie ci sono anche compasso, riga e 2 squadre. Quanto ai libri, comporteranno una spesa, a seconda della classe, fra i 290 e i 305 euro, con una “realistica previsione di aumento di circa il 5% rispetto aal 2005“. Fra corredo e libri la spesa per le famiglie si dovrebbe aggirare sui 650 euro. L`osservatorio Federconsumatori, che ha monitorato i prezzi di 8 prodotti scolastici, ha rilevato aumenti dal 3 al 9%. Anche Codacons, per risparmiare, consiglia di “non inseguire la moda“: chi cede si accorgerà che “la spesa scolastica magicamente lievita fino al 40% in più“. “Allontanate i bambini dalla tv – suggerisce innanzitutto il Codacons ai genitori – E preferite i supermercati alle cartolibrerie“. Così si può risparmiare fino al 30%. Con l`avvertenza di rispettare alla lettera “la lista di ciò che serve“ senza concedere nulla al superfluo. Buone notizie infine per gli studenti che possiedono una Carta giovani della Provincia di Padova, che si può comunque richiedere a Informagiovani o Pro Cittadella: avranno diritto a uno sconto sui libri di testi alla libreria Vettori in centro storico. Altre cartolibrerie cittadine, invece, prevedono un gadget o un piccolo sconto per chi acquista i testi e il corredo scolastico.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox