9 Maggio 2019

 La tassa che scotta

Il Ministro del turismo Gian Marco Centinaio, sta raccogliendo la denuncia del Codacons, relativa alla tassa di soggiorno, definendola un furto nei confronti dei turisti, poiché tanti Comuni la usano per tappare i buchi di bilancio anziché investirla in interventi in materia di turismo, manutenzione e fruizione e recupero dei beni culturali e ambientali. Verranno, inoltre denunciati per appropriazione indebita e truffa aggravata, considerato che i cittadini, sono costretti a pagare un balzello che viene usato poi per altri scopi in violazione della normativa in vigore. Albino Orioli

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox