22 Agosto 2007

La storia infinita della vicenda di Roccaraso si arricchisce di un nuovo capitolo

L`AQUILA – La storia infinita della vicenda di Roccaraso si arricchisce di un nuovo capitolo. Il Codacons, rappresentato dagli avvocati Fabrizio Foglietti e Carlo Rienzi, ha presentato un ricorso al Tribunale amministrativo regionale contro il Comune di Roccaraso, la Regione, l`Immobiliare D`Aurora, il Corpo Forestale e contro i ministeri dell`Ambiente e delle Risorse agricole. Al centro del ricorso l`impugnazione del certificato di agibilità nonché una richiesta di risarcimento danni. L`istanza verrà discussa il prossimo 26 settembre. “Malgrado ci sia una perizia tecnica – ha detto l`avvocato Foglietti – che ha accertato la franosità del terreno dove la società immobiliare D`Aurora vuole costruire i residence, il Comune ha dato lo stesso via libera alla realizzazione delle opere concedendo l`agibilità. Probabile che i vari Enti hanno concesso il benestare, ma noi come associazione nazionale vogliamo vederci chiaro dal punto di vista ambientale. Questa battaglia ha origini… storiche legate al sindaco Valentini suicidatosi in carcere dopo l`arresto. In ballo c`è un cambiamento di destinazione d`uso, ma la cosa che ci preme è che con questa agibilità si rischia di vedere il paese deturpato, oltre al rischio di frana accertato da una perizia tecnica“. A.D.M.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox