12 Settembre 2011

La sfida della scuola ai tempi dei tagli

La sfida della scuola ai tempi dei tagli
 

La scuola avrà un avvio regolare con tutti i professori in classe e l’ aumento del tempo pieno Mariastella Gelmini ministro dell’ Istruzione 8 milioni Il numero degli studenti (per la precisione 7 milioni e 800 mila) iscritti all’ anno scolastico 2011-2012 Da oggi inizia il grande ritorno a scuola di 7 milioni 830 mila alunni divisi in circa 9.500 istituti, un avvio «regolare», «con tutti i docenti in cattedra» e con «un aumento del tempo pieno» promette il ministro dell’ Istruzione Mariastella Gelmini. Molte le novità che quest’ anno porterà a gran parte di loro. Scuola cancellate Soprattutto chi frequenta le elementari al sud, potrebbe trovare il proprio istituto accorpato: infatti 900 delle attuali 10.500 istituzioni scolastiche verranno unite a sedi scolastiche con almeno 500 alunni. Secondo i calcoli di «Tutto Scuola» sarà eliminato il 30% dell’ organico di dirigente scolastico. Salterà anche l’ 11% dei posti di direttore amministrativo (1.130 posti) e verranno tagliati 1.100 posti di assistente amministrativo. Istituti tecnici Da quest’ anno sono operativi gli Istituti tecnici superiori (Its): sono 59 in tutt’ Italia, e si tratta di corsi biennali di livello postsecondario, quindi da svolgere dopo il diploma. Stranieri Confermato il no deciso alle classi ghetto: la percentuale massima di alunni stranieri per classe potrà essere del 30%. Una disposizione, però, che non potrà essere applicata in tutti i casi: nei poli industriali e nelle città con un’ alta densità di famiglie di origini non italiane la presenza di alunni stranieri sarà inevitabilmente alta. Secondo la fondazione Migrantes almeno in 2 mila casi il loro numero supererà il tetto del 30%. Caro-libri Il Codacons ha calcolato un aumento medio di spesa per famiglia di circa l’ 8 per cento rispetto al 2010. Più contenuto l’ aumento per l’ osservatorio di Federconsumatori secondo cui l’ aumento dei libri di testo si fermerebbe al 3 per cento, con una spesa di 481 euro (era di 468 nel 2010). Il Ministero ha inoltre ritoccato al rialzo i tetti di spesa in percentuale variabile tra l’ 1,4 e il 3,8% a seconda della scuola. L’ aumento non può non avere effetti. Per quest’ anno uno studente su due comprerà testi, scolastici o universitari, usati come appare da una ricerca condotta nella prima settimana di settembre, da Krls Network of Business Ethics per «Contribuenti.it». Libri digitali Per la prima volta, obbligatoriamente per legge, i libri che saranno adottati quest’ anno per il prossimo anno scolastico dovranno essere testi anche in formato elettronico. Oltre alla comodità, la misura adottata dal governo dovrebbe garantire un consistente risparmio alle famiglie. Zaini e accessori Unica nota positiva per le tasche degli italiani è l’ aumento più contenuto, in linea con l’ inflazione, del corredo scolastico: +2 per cento rispetto allo scorso anno. Il Consiglio superiore di Sanità però raccomanda un limite di peso dello zaino del 10-15% del peso corporeo. Borse di studio Il Miur ha bandito borse di studio da 10mila euro, per un totale di 30milioni. La partecipazione alle prove sarà volontaria, ma potranno essere sostenute solo dagli studenti che conseguiranno alla maturità un punteggio di almeno 80/100. I test saranno elaborati dall’ Invalsi e non valuteranno la preparazione strettamente scolastica degli studenti ma le competenze di base, dalla comprensione del testo alla logica. Maturità con test Con il prossimo anno scolastico partirà la sperimentazione dei test Invalsi all’ Esame di Stato. I test si svolgeranno in alcune scuole campione, su base volontaria. L’ Invalsi inoltre rivedrà, a campione, anche i temi d’ italiano della esame di Stato. Nascono gli istituti tecnici superiori: corsi biennali dopo il diploma Confermato il tetto del 30% di stranieri: ma i poli industriali sono esclusi 9 mila Il numero degli istituti scolastici sparsi per l’ Italia: la maggior parte degli accorpamenti colpirà il Sud.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox