20 Aprile 2018

La sentenza su Morgan Stanley sarà depositata entro 45 giorni

Conclusa ieri l’ udienza preliminare, sarà depositata entro 45 giorni la sentenza della Corte dei Conti sul difetto di giurisdizione eccepito oggi da Morgan Stanley e gli altri imputati nella prima udienza del processo per danni erariali legati a contratti derivati sul debito pubblico, riferiscono fonti giudiziarie e legali. La banca americana, l’ ex responsabile del Tesoro per il debito pubblico Maria Cannata, l’ attuale direttore generale del Tesoro Vincenzo La Via e i due ex ministri del Tesoro Domenico Siniscalo e Vittorio Grilli sostengono che la giurisdizione spetti alla giustizia civile. I giudici contabili dovranno anche decidere se ammettere le parti civili, Adusbef, Codacons e Federconsumatori. Se la Corte dei Conti decidesse che è competente, potrebbe esprimersi anche nel merito della questione, secondo le fonti. Nel caso in cui fossero ammesse le parti civili, i giudici dovrebbero anche concedere loro tempo per lo studio degli incartamenti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox