25 Gennaio 2012

La Sab Ortofrutta di Telgate: «Persi 160mila euro»

La Sab Ortofrutta di Telgate: «Persi 160mila euro»

 
 BERGAMO  CRESCE LA POLEMICA contro i presidi organizzati dagli autotrasportatori. mentre il Codacons invoca contro i camionisti ribelli l’ intervento del Ministro dell’ Interno, affinchè solleciti il prefetto a precettare gli autotrasportatori, Luca Pozzoli, presidente di Univendita, associazione di categoria che riunisce le più importanti aziende italiane che operano nel campo della vendita diretta a domicilio, quaintifca l’ entità dei danni subiti a causa dell’ azione di protesta: «Lo sciopero ci costa 3 milioni di euro in merci non consegnate al giorno – ha sottolineato – Un conto che, se l’ agitazione continuasse sino a venerdì, arriverebbe a 15 milioni per le nostre aziende associate. Si tratta di un costo enorme, se pensiamo che il settore della vendita diretta, nel suo complesso, muove nove milioni di euro in merci al giorno». Già il primo giorno Coldiretti aveva sottolineato le con seguenze negative per le aziende ortofrutticole bergamasche, conseguenze confermate ieri dalla Sab Ortofrutta di Telgate: «Tra lunedì e ieri – dichiarano gli uffici dell’ azienda – circa 30 camion non sono andati in consegna, mentre 20 sono riusciti a consegnare la merce. Con il blocco, considerando i dati dei due giorni di protesta, abbiamo perso 160 mila euro complessivi, di cui 80 mila al giorno. Inoltre in questi due giorni 400 quintali di prodotto freschissimo sono rimaste inevasi». M.V.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this