6 Febbraio 2005

“La provinciale n.33 va resa più sicura”

«La provinciale n.33 va resa più sicura»
L`associazione chiede immediati interventi di manutenzione

GENZANO DI LUCANIA Sullo stato disastroso della strada provinciale n. 33 che collega Genzano alla «Potenza-Bari», intervengono Codacons e Listaconsumatori Basilicata. Arteria stretta, malandata con segnaletica a dir poco scarsa e con pochissima manutenzione che l`altra sera è stata teatro dell`ennesimo incidente stradale in cui è rimasto gravemente ferito un giovane carabiniere di 21 anni di Genzano in servizio a Cancellara. Il coordinamento delle associazioni per la tutela dell`ambiente e dei diritti degli utenti e consumatori si rivolge in particolare ai responsabili della manutenzione della strada in oggetto che collega il centro bradanico alla 96 bis chiedendo «interventi immediati per ripristinare la sicurezza della strada». «Più volte teatro di incidenti – continuano Codacons e Listaconsumatori la sp 33 è diventata famosa per la sua estrema pericolosità a causa della sua carreggiata stretta e irregolare. Inoltre l`asfalto corroso e viscido non assicura una perfetta tenuta della strada da parte dei veicoli. Favorendo in questo modo slittamenti e tragedie che potrebbero essere evitate». Da qui la decisa presa di posizione di Codacons e Listaconsumatori Basilicata che chiedono ai responsabili della manutenzione viaria una definita opera di ristrutturazione. In particolare sottolineano le associazioni in difesa dei diritti dei cittadini andrebbe «riasfaltata l`arteria, migliorata la segnaletica e imposti limiti di velocità». Il tutto per tutelare l`incolumità degli automobilisti in transito. In caso contrario -conclude l`associazione – si chiederà la chiusura dell`arteria e nel frattempo si riserva di inviare un esposto alla Procura della Repubblica di Potenza «per attentato alla sicurezza dei trasporti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox