28 Giugno 2013

La protesta degli albergatori sardi: “I prezzi dei traghetti restano troppo alti”

La protesta degli albergatori sardi: “I prezzi dei traghetti restano troppo alti”

La decisione di non rincarare le tariffe dei traghetti da e per la Sardegna non basta a placare le polemiche dei player turistici dell’ Isola. Pubblicità Secondo Federalberghi Sardegna, infatti, l’ annuncio del congelamento delle tariffe, fatto dal ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, dal Governatore della Sardegna Ugo Cappellacci e dall’ ad Tirrenia Cin, Ettore Morace, pur essendo un passo in avanti, non risolve il problema dei costi, che restano più elevati di quelli necessari per raggiungere le altre isole italiane: “Servono offerte speciali – dice il presidente Giorgio Macciocu -. I costi sono alti dal 2010 e vanno abbassati”. Per ora, infatti, all’ associazione di consumatori Codacons non risulta un calo dei prezzi. Secondo Il Sole 24 Ore la situazione appare complicata anche per gli autotrasportatori, protagonisti di proteste nelle scorse settimane: Maurizio Longo, segretario generale di Trasporto Unito, ha parlato di rincari del 50 per cento negli ultimi sei mesi. Da parte sua Ettore Morace dichiara la disponibilità di Tirrenia Cin ad affrontare il tema tariffario: “La riunione di martedì al ministero – commenta – è un passo importante. In questo primo anno di attività la nuova Tirrenia ha profuso ogni suo sforzo per migliorare il servizio e garantire la continuità territoriale con grande senso di responsabilità”. Morace parla di spirito di servizio con cui Tirrenia Cin sta collaborando con il ministro Lupi e il presidente Cappellacci, “per tener conto della difficile situazione economica del Paese. Affronteremo anche con l’ Antitrust il tema tariffario”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox