9 Maggio 2019

La polemica sul parcheggio fa infuriare l’ assessore

– LISSONE – «SONO aumentati i posti auto rispetto a prima, altro che gravi disagi». Non ci sta l’ Amministrazione comunale a finire sotto accusa per la temporanea chiusura, per lavori di restyling, del vecchio parcheggio pendolari della stazione Fs, avvenuta in contemporanea con l’ apertura del nuovo, ampio posteggio lì accanto, sempre destinato ai viaggiatori che prendono il treno. A puntare il dito per i disagi incontrati da alcuni pendolari sono stati membri dell’ opposizione e il Codacons, che ha annunciato la presentazione di un esposto in Procura. La colpa del Comune sarebbe di non aver avvisato con largo anticipo della chiusura della vecchia parte di parcheggio dell’ ex scalo merci, contestualmente all’ apertura della nuova area di sosta. Dura la risposta dell’ assessore ai lavori pubblici Marino Nava. «Trovo antietico che un’ associazione per la difesa dei consumatori si comporti così, non lo capisco – tuona l’ assessore -. Serve che il Codacons lavori per tutelare i consumatori, non che faccia politica. Mi pare un atteggiamento strano». «Oggi, con l’ apertura del nuovo parcheggio, ci sono 105 posti auto invece degli 80 precedenti, ossia 25 in più, quindi non c’ è nessun grave disservizio – continua -. Il punto di ingresso, poi, è sempre lo stesso: non è che abbiamo chiuso un posteggio e stop, ne abbiamo aperto uno adiacente e più ampio. Perciò annunciare un esposto in Procura è decisamente esagerato». Tra meno di 4 mesi anche il vecchio parcheggio riaprirà. «In base al cronoprogramma dei lavori per fine agosto dovrebbero riconsegnare il posteggio con gli interventi di restyling fatti e con l’ apertura dell’ uscita da via Perlasca», spiega Nava. F.L.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox