11 Luglio 2016

== La notizia: caos rifiuti, Raggi “Roma riparta subito” (ore 14)

== La notizia: caos rifiuti, Raggi “Roma riparta subito” (ore 14)

(AGI) – Roma, 11 lug. – Dopo il caso di alcuni bimbi ripresi in un video mentre giocano ad avvistare dei topi nelle vicinanze dei cassonetti, questa mattina il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha effettuato un blitz sul posto, nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca. “Abbiamo ricevuto questa segnalazione terribile di topi che uscivano dal parco e arrivavano nei cassonetti, e di bambini che giocavano tra i topi”, ha spiegato Raggi.”Abbiamo chiamato immediatamente l’Ama – ha aggiunto – abbiamo spostato i cassonetti e stiamo ripulendo l’area: nei prossimi giorni la faremo bonificare e derattizzare”. Secondo il sindaco, “c’e’ una citta’ da riavviare, stiamo iniziando qui da Tor Bella Monaca ma in realta’ tutti i quartieri presentano questi problemi e quindi, piano piano, li affronteremo tutti”. Raggi ha infine evidenziato che “non abbiamo la bacchetta magica ma bisogna iniziare” e quindi “ci stiamo preparando per l’emergenza topi, per quella serpenti, ma vorrei evitare di parlare di emergenze e capire quali sono i problemi ed affrontarli in maniera organica” Per affrontare il problema dei rifiuti a Roma “stiamo valutando oltre all’eventuale aumento delle sanzioni, di renderle effettive” mediante “sistemi di videosorveglianza e la collocazione di controllori nelle aree piu’ complesse”, ha poi annunciato la Raggi. “Abbiamo inoltre individuato 32 aree nelle quali costruire delle mini isole ecologiche in ogni quartiere”, perche’ “abbiamo visto che molte aree vengono di fatto utilizzate come discariche e ora stiamo partendo con le pulizie e le bonifiche”. Infine ha rivolto un appello ai romani: “Aiutateci a mantenere la citta’ pulita, perche’ se iniziamo a collaborare presto Roma avra’ un nuovo vestito”. Il problema dei rifiuti a Roma, secondo il sindaco, e’ causato dal fatto che “gli impianti Tmb (trattamento meccanico biologico, ndr) sono bloccati, il meccanismo si e’ inceppato perche’ hanno bracci rotti e non si riesce piu’ a conferire rifiuti”. Infine, un appello a vietare “lo sciopero dei lavoratori addetti alla raccolta dei rifiuti previsto per il 13 e 14 luglio in considerazione degli evidenti pericoli per la popolazione che lo stesso comporta”, e’ stato chiesto dal Codacons, che annuncia una istanza urgente alla Commissione di Garanzia sugli scioperi per vietare la protesta dei lavoratori del settore. (AGI) Bru

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox