22 Marzo 2014

«La nota del ministero non fa giurisprudenza noi continueremo ad applicare le multe»

«La nota del ministero non fa giurisprudenza noi continueremo ad applicare le multe»

Non più tardi di una settimana fa ci siamo occupati della vicenda sulle multe in caso di ticket scaduto sentendo la tesi di chi, come il Codacons, sosteneva che fossero nulle. Adesso a sostenere questa tesi è arrivato anche il giudizio del ministero dei Trasporti, tramite il sottosegretario Umberto Del Basso, che ha confermato la tesi secondo cui non c’ è multa per chi prolunga la sosta nelle strisce blu oltre l’ orario per il quale ha regolarmente pagato. Ma attenzione perché non tutti sono dello stesso avviso perché, come sostiene il Comandante dei vigili urbani di Enna, Aldo Gloria, la legge dice tutt’ altro. Ma andiamo con ordine. Il ministero ha confermato che il pagamento in misura insufficiente non costituisce violazione al codice della strada, ma configura unicamente un’ inadempienza contrattuale il che tradotto significa che l’ automobilista dovrà pagare solo il saldo della tariffa non corrisposta. Se il ticket pagato è di sessanta minuti e la sosta sulle strisce blu perdura per novanta minuti, si dovrà pagare la differenza della mezzora. Adesso, però, in attesa di fare chiarezza rischia di aprirsi una doppia disputa; la prima sull’ applicazione delle multe e la seconda sul rimborso delle stesse già elevate negli ultimi sessanta giorni, ossia quelle sui cui è ancora possibile fare ricorso al prefetto o al giudice di pace e che fine fanno i soldi indebitamente incassati dai comuni in tutti questi anni. Per il Codacons tutte le multe comminate negli ultimi 60 giorni vanno annullate d’ ufficio dai comuni che le hanno emesse, altrimenti potrebbero essere ipotizzati i reati di abuso ed omissioni di atti d’ ufficio. Nessuno stravolgimento arriverà ad Enna rispetto al passato perché, come spiega il comandante Gloria, “la nota del Ministero cozza duro con una sentenza della Cassazione che nel 2011 diceva il contrario e con le stesse associazioni dei consumatori che avvisavano i cittadini a stare attenti perché le multe sarebbero state legittime”. Ma cosa accadrà ad Enna? Anche su questo Gloria è chiaro: “Non essendo al momento applicabile, e quindi supportato dalla legge, quanto detto dal Ministero noi continueremo ad elevare le multe a chi esporrà ticket scaduti, non faremo altro che applicare la legge, l’ unica al momento esistente”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox