4 Agosto 2002

La nave vola, Fiumicino affoga nel traffico

L?altra faccia del successo/Superaffollate le due corse di andata e le due di ritorno per la Sardegna: ogni mezzo imbarca 502 viaggiatori e 155 veicoli

La nave ?vola?, Fiumicino affoga nel traffico
Al porto impennata di partenze, ma nell?ora di punta pomeridiana la circolazione delle auto va in tilt

Boom di imbarchi sui traghetti verso la Sardegna e Fiumicino che crolla nella paralisi degli ingorghi automobilistici. La coincidenza tra arrivi e partenze nelle ore centrali del pomeriggio unita all?obbligo dell?uso della macchina per l?assenza di funzionali collegamenti pubblici con Roma, animano sino al caos la cittadina portuale.
Merito del crescente successo della linea veloce verso Golfo Aranci se i romani stanno prendendo d?assalto il paese alla foce del Tevere. Secondo un calcolo sommario saranno almeno ventimila i passeggeri con auto al seguito che in questo cambio di mese saliranno sul Guizzo e sullo Scatto, le due motonavi della “Tirrenia“ che fanno da spola tra la costa sarda e quella romana. «I traghetti ? segnala Carla De Giorgi, della “Danimar Shipping“, società che cura la logistica della compagnia di navigazione ? viaggiano con il tutto esaurito da lunedì scorso. Per trovare la prima disponibilità bisogna attendere sino al 9 agosto».
Superaffollate, dunque, le quattro corse giornaliere della linea. I traghetti si staccano dalla banchina ciascuno con un carico di 502 viaggiatori e 155 veicoli per un totale di oltre duemila persone che transitano ogni giorno per l?approdo del porto-canale. «Sta riscuotendo successo anche il collegamento con Arbatax ? proseguono alla biglietteria ? ma in linea di massima la stagione va fortissima anche per Golfo Aranci. Dopo un sorprendente fine giugno e una prima metà di luglio fiacca, agosto si sta rivelando eccezionale. Per il rientro posti esauriti dal 28 agosto al 6 settembre». Se la stagione si presenta con statistiche d?affollamento superiori al passato ? nel 2001 i passeggeri sono stati circa 100 mila ? è merito anche del bel tempo. «Sinora ? osservano dalla “Danimar Shipping“ ? le condizioni meteo avverse hanno fatto saltare una sola corsa. I passeggeri, in quel caso, sono stati trasferiti a Civitavecchia, da dove sono partiti in tutta tranquillità».
E con il maxi-esodo, aumentano anche i problemi per Fiumicino. «I passeggeri sono costretti a fare ricorso all?auto, mancando mezzi pubblici che colleghino direttamente lo scalo con Roma» denuncia Italo Mannucci, presidente regionale del Codacons. «L?alternativa ? prosegue l?esponente del comitato che riunisce le associazioni di difesa dei consumatori ? è l?uso del taxi. Questa linea, che poteva costituire anche un?opportunità per una sinergia con l?aeroporto, non si esprime in tutto il suo potenziale».
«Chi arriva a Golfo Aranci ? replicano dal Comune di Fiumicino ? non trova collegamenti pubblici e, quand?anche si realizzasse una linea pubblica diretta con la Capitale, il problema si porrebbe sull?altra sponda del Tirreno. In realtà, non abbiamo ricevuto lamentele per questo problema. Evidentemente è una minoranza a soffrire per la limitatezza delle possibilità di ricorso ai mezzi pubblici. Che, comunque, non sono del tutto assenti: a Fiumicino si può arrivare con il bus dopo essere scesi dalla ferrovia a Ostia oppure all?aeroporto».
L?affollamento da maxi-esodo sta riversando ogni giorno centinaia di auto: ad ogni viaggio sono 155 i veicoli che vengono imbarcati. E altrettanti quelli che sono sbarcati. Così la concentrazione delle corse pomeridiane ? un arrivo dalla Sardegna alle 17 e la partenza successiva alle 18,30 ? causa riflessi impegnativi sulla circolazione locale. «La zona della Darsena e lungomare della Salute vanno in tilt con effetti immaginabili sulla qualità dell?aria e la rumorosità» contestano i residenti. «E? vero ? sottolinea un barista del lungomare ? ci sono risvolti negativi ma non mancano i vantaggi. I passeggeri, spesso, si fermano a Fiumicino a prendere un caffè o a mangiare una pizza. Non sono forse ripercussioni vantaggiose per il commercio locale?».

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox