fbpx
30 Gennaio 2002

LA LOBBY DEI NOTAI DI NUOVO ALL`ATTACCO

LA LOBBY DEI NOTAI DI NUOVO ALL`ATTACCO: ORA VOGLIONO FARE ANCHE I DIVORZI DEI CONIUGI SENZA FIGLI E IL MINISTRO CASTELLI SI DICE DISPONIBILE. COSI` DA UN MILIONE E MEZZO DI LIRE UN DIVORZIO COSTERA` ANCHE TRE MILIONI…!!! IL CODACONS PROPONE CHE I DIVORZI SIANO FATTI IN CIRCOSCRIZIONE SENZA SPENDERE UNA LIRA






Continua la marcia della lobby dei notai. Dopo i vertiginosi aumenti delle tariffe notarili per il 2002 arriva una proposta da parte dei Ds che va a tutto vantaggio della categoria dei notai. In base a tale proposta i coniugi senza figli o con figli maggiorenni che decidono di separarsi consensualmente possono convalidare la loro decisione direttamente dal notaio senza dover andare dal Giudice.
Il Ministro della Giustizia Castelli si è dimostrato disponibile al progetto.

Di diverso avviso il CODACONS. L?associazione è assolutamente contraria a tale progetto che avrebbe come unica conseguenza quella di alleggerire il portafogli dei consumatori a vantaggio della categoria dei notai. Se ora un divorzio costa a un cittadino mediamente £1.500.000, qualora la proposta dovesse essere approvata la spesa per l?utente sarebbe raddoppiata (£3.000.000) perché, oltre alle spese legali, si dovrebbero aggiungere quelle per la prestazione del notaio.
E il CODACONS lancia la sua di proposta. L?associazione propone di riconoscere i divorzi e le separazioni direttamente in Circoscrizione. Determinate operazioni, sostiene il Codacons, possono essere effettuate direttamente dai pubblici ufficiali che lavorano nelle Circoscrizioni. Così facendo verrebbero ridotti sensibilmente i costi per i divorzi a carico dei consumatori, si alleggerirebbe il lavoro dei tribunali (scopo della proposta dei Ds) e si eviterebbe di dare un ingiusto vantaggio alla lobby dei notai.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox