21 Gennaio 2010

“La fatturazione esatta è un dovere”

FRANCAVILLA. Sono gli utenti a pagare lo scotto «della politica sparagnina delle aziende erogatrici di energia, che spesso comporta tagli del personale addetto alla lettura dei contatori», afferma l’ avvocato del Codacons, Vittorio Ruggieri . «Le fatturazioni delle bollette di acqua, luce e gas avvengono quasi sempre per consumi presunti in genere più alti dei reali. Queste bollette gonfiate portano alle aziende erogatrici, dietro minaccia del distacco dell’ utenza in caso di mancato pagamento, incassi enormi e con congrui anticipi. Per le aziende si tratta di un vero e proprio cash flow a costo 0 dell’ ordine di milioni. Speriamo che la nostra azione provocatoria faccia capire che così come i consumatori hanno il dovere di pagare il consumo, le aziende hanno il dovere di fatturare esattamente il dovuto». (g.g.)
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox