27 Ottobre 2011

La difesa del Cav chiede il legittimo impedimento

La difesa del Cav chiede il legittimo impedimento
 

I legali di Silvio Berlusconi, imputato di frode fiscale al processo Mediaset, hanno fatto pervenire alla cancelleria del Tribunale di Milano una richiesta di rinvio dell’ udienza per legittimo impedimento dal momento che il premier ieri era a Bruxelles al consiglio europeo. L’ istanza però è risultata superflua, dal momento che l’ udienza sarebbe stata rinviata comunque per l’ assenza del giudice Edoardo D’ Avossa bloccato dal maltempo a La Spezia. In agenda era prevista un’ udienza in videoconferenza per sentire un manager di Fox da Los Angeles. A Milano sono in attesa della mail dagli Usa con la nuova data della rogatoria. «Legittimamente impegnato» anche il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, citato come teste nella causa intrapresa da cinque persone affette da tumore che protestano per l’ assenza sul territorio provinciale di Lecce, di una Pet-tac, che non si è presentato ieri nell’ udienza dinanzi al giudice di pace del tribunale del capoluogo salentino Luigi Piro. Il giudice ha deciso che Vendola dovrà inderogabilmente presentarsi il prossimo 23 novembre. I malati – che sono assistiti dall’ avv.Massimo Todisco, tra l’ altro responsabile dell’ ufficio legale del Codacons – hanno chiesto un risarcimento danni per alcune migliaia di euro perché ritengono di aver subito una violazione al diritto alla salute.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox