13 Dicembre 2017

La Consulta «rosatellum conflitti inammissibili»

La Corte costituzionale ha dichiarato inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato sollevati sulle procedure di approvazione delle leggi elettorali Italicum e Rosatellum. Nella camera di consiglio la Corte costituzionale ha infatti discusso, in sede preliminare di ammissibilità, quattro conflitti di attribuzione. «Nessuno dei ricorsi individua in modo chiaro e univoco né la qualità in cui i ricorrenti si rivolgono alla Corte né le competenze eventualmente lese né l’ atto impugnato». Il quarto ricorso, ricordano i giudici costituzionali, «è stato proposto congiuntamente dal Codacons, da un cittadino elettore e da un senatore contro il Governo, per aver posto la questione di fiducia, alla Camera dei deputati, durante l’ iter di approvazione della legge elettorale cd. Rosatellum. Per ragioni analoghe anche tale conflitto è stato dichiarato inammissibile».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox