fbpx
29 Maggio 2019

La comunità accademica Zara e De Benedetto: «Ora si potrà lavorare per Lecce città universitaria»

Auguri di buon lavoro al neo eletto sindaco Carlo Salvemini giungo no dal rettore dell’ Università del Salento, Vincenzo Zara, e dal direttore generale, Donato De Benedetto. «A nome nostro e di tutta la comunità accademica vogliamo darle il bentornato alla guida della città – scrivono Zara e De Benedetto – Lecce è un luogo ricco di risorse: siamo sicuri che la collaborazione con l’ Università possa essere di grande importanza in un percorso che possa scoprirle e valorizzarle al massimo possibile. In questo senso, sulla scia del protocollo d’ intesa già sottoscritto, siamo certi si potrà lavorare per Lecce “città universitaria”». Auguri e sollecitazioni arrivano anche dal Codacons. «La città di Lecce ha bisogno di una visione organica, chiara, tesa ai prossimi 10-20 anni e con al centro la tutela e la cura delle persone – dice il responsabile, Cristian Marchello – Siamo certi che il neo riconfermato sindaco, Carlo Salvemini, saprà ben rappresentare con tutta la sua coalizione una tale visione di città, sempre più moderna e tesa incessantemente al futuro. È questo l’ augurio che gli facciamo e con questo augurio siamo pronti a fare la nostra parte a tutela dei diritti dei cittadini e delle persone di Lecce. Il chiaro messaggio pervenuto dalle urne, infatti, è proprio la quello di avere un governo saldo a Palazzo Carafa, che marchi una netta cesura con il passato – sottolinea – La città ha bisogno di essere governata e il netto risultato riconosciuto a Carlo Salvemini lancia un messaggio forte e chiaro in questo senso. Niente più anatra zoppa, ma una maggioranza chiara, che si è presentata unita alle elezioni e che ha ottenuto un mandato al di là di ogni dubbio: Governare la città. Non è compito nostro fare l’ elenco delle molte cose da fare continua – ma abbiamo le idee chiare di come quelle molte cose debbano essere fatte: aprendo i palazzi ai cittadini, attraverso un confronto costante ed ampio e condividendo le scelte da fare all’ interno di un sistema di confronto ampio e partecipato».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox