6 Giugno 2018

La carica dei 236 candidati al cda della Rai: in lizza Santoro, Del Noce e Giarrusso

 

Carica dei curricula in Parlamento per la candidatura al cda della Rai. Sono 236 i candidati per i 4 posti da consigliere Rai di nomina parlamentare, pubblicati oggi sui siti di Camera e Senato: 170 sul sito di palazzo Madama e 190 su quello di Montecitorio. In corsa ci sono volti noti di giornalisti e conduttori televisivi, da Michele Santoro a Giovanni Minoli , fino a Fabrizio Del Noce che è stato anche direttore di Rai Uno. C’ è anche la iena Dino Giarrusso , che alle ultime politiche è stato candidato nelle file del Movimento 5 Stelle alle ultime politiche. Il rinnovo dei vertici della tv pubblica è uno dei primi banchi di prova del giallo-verde guidato dal premier Giuseppe Conte. Cercano la riconferma i consiglieri uscenti In lizza per la riconferma anche i consiglieri Rai uscenti e dunque attualmente in carica: Rita Borioni , Carlo Freccero , Arturo Diaconale , Giancarlo Mazzuca e Franco Siddi . GLI INCARICHI CHIAVE 05 giugno 2018 Nomine, un maxi-risiko da 350 poltrone. Costamagna lascia Cdp I candidati dal mondo delle imprese Scrollando le pagine web si trova il curriculum dell’ ex amministratore delegato di H3G, Vincenzo Novari e quello di Lucia Calvosa , ex consigliere di Telecom Italia e di Mps. Non manca l’ ex commissario Agcom Enzo Savarese (e l’ ex responsabile del passaggio alla tv digitale al Mise, Vito Di Marco). C’ è il giornalista Camillo Ricci , amministratore delegato dell’ agenzia di relazioni pubbliche Eprcomunicazione e comunicatore per alcune importanti aziende e istituzioni. Nell’ elenco ci sono anche Roberto Diacetti , presidente di Eur Spa e il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori . I candidati di consumatori e politica Candidature anche dal mondo dei consumatori, da Massimiliano Dona , presidente dell’ Unione nazionale consumatori a Carlo Rienzi , presidente del Codacons. Fra le curiosità c’ è un quasi omonimo del capo del M5s: è l’ avvocato Luigi Di Majo (con una j al posto della i del leader pentastellato). C’ è anche Nunzia De Girolamo , ex parlamentare di Forza Italia e di Ncd ed ex ministra per le Politiche agricole. Ci sono anche l’ ex assessora alla Cultura del Comune di Roma, Flavia Barca e il giornalista Marco Mele, che per anni si è occupato di televisione dalle pagine del Sole 24 Ore. Chi sceglie i consiglieri Con la riforma Renzi i componenti del Cda Rai sono sette e non più nove . Due membri sono nominati dalla Camera dei deputati e due dal Senato della Repubblica, con voto limitato a un solo candidato. Altri due sono designati dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’ Economia e delle finanze, mentre uno è designato dall’ assemblea dei dipendenti della Rai tra i dipendenti dell’ azienda titolari di un rapporto di lavoro subordinato da almeno tre anni consecutivi. Le candidatura sono state presentate in base a un avviso pubblicato sui siti internet di Camera, Senato e della Rai e i curricula sono disponibili sugli stessi siti internet. Il cda poi nomina tra i suoi membri il presidente (acquisito l’ ok della Vigilanza a maggioranza di due terzi) e nomina anche l’ amministratore delegato su proposta dell’ assemblea dei soci. televisione 10 marzo 2018 Rai, lavoratori approvano rinnovo del contratto Il consigliere scelto dai dipendenti Fra i primi nomi in lizza per diventare il primo consigliere di amministrazione della Rai scelto dai dipendenti c’ è Stefano Ciccotti , già cto di Rai ed ex amministratore delegato di Rai Way, candidato dall’ Adrai, l’ associazione dei dirigenti Rai. L’ Usigrai punta invece sul giornalista Roberto Natale , che è stato anche presidente della Fnsi e portavoce della ex presidente della Camera Laura Boldrini. Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno indicato il nome del funzionario Rai Gianluca De Matteis Tortora . Ci sarebbero in tutto 18 le candidature, considerate anche quelle di altre sigle e quelle provenienti dal basso grazie alla raccolta di almeno 150 firme a sostegno. La data del voto La data del voto sui nuovi consiglieri sarà decisa nei prossimi giorni: il cda della Rai dovrebbe definirla in una riunione in calendario per venerdì 8 giugno ed è probabile che venga armonizzata con quella fissata dai due rami del Parlamento. Orientativamente il nuovo cda dovrebbe essere eletto tra il 10 e il 20 luglio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox