20 Marzo 2002

La Cappella dei disservizi!

Restauratori in rivolta
Scrivono a Ciampi: «Presidente,
a Padova nessuno ci ha invitati»

PADOVA. L`Associazione dei restauratori d`Italia, l`Ari, chiede l`intervento del presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, per quella che definisce «la scandalosa situazione determinatasi con lentrata in vigore della legge quadro dei lavori pubblici» in tema di appalti per la conservazione e il restauro del patrimonio. Secondeo l`Ari, la professionalità dei restauratori è stata mortificata anche l`altro ieri, all`inaugurazione dei restauri della Cappella degli Scrovegni, dove non sono stati invitati. Lo sottolinea l`Ari, l`Associazione Restauratori dItalia. I restauratori, in una nota, ringraziano il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, per le parole espresse in occasione della manifestazione per la riapertura della Cappella degli Scrovegni a Padova («Ringrazio tutti i maestri del restauro che sono stati capaci, anche in questi ultimi anni, di realizzare opere straordinarie»), sottolineando però che «proprio gli artefici di quel lavoro non hanno potuto ascoltare direttamente le parole del Presidente perché non sono stati invitati alla presentazione al pubblico del loro lavoro». La legge sugli appalti, secondo l`Ari, è «sciagurata» perchè «consegna i monumenti alle imprese edili con il meccanismo di offerta al massimo ribasso», con il rischio di fare «scempio di ogni velleità conservativa del nostro patrimonio artistico».

Intanto, a restauro appena inaugurato dal presidente della Repubblica Ciampi e prima ancora dell`apertura al pubblico, prevista per il 26 marzo, è già polemica sull`accesso ai capolavori di Giotto nella Cappella degli Scrovegni: il Codacons denuncia che è «difficilissimo contattatare il numero telefonico per prenotare una visita».

Da lunedì mattina, dice un comunicato, il Codacons tenta ripetutamente di contattare il numero riservato alla prenotazioni. O risponde un disco, prosegue il coordinamento di associazioni per i diritti degli utenti, oppure il numero è sempre occupato, senza che sia possibile prenotare la richiamata. Solo nel tardo pomeriggio un addetto Codacons sarebbe riuscito a parlare con l`operatore. E anche il servizio di prenotazione on line risulterebbe non disponibile. Il Codacons ha dunque scritto alla società che gestisce il servizio, che avrebbe risposto affermando che i problemi derivano dall`alto numero di prenotazioni che stanno raccogliendo. Oltre ad essere disponibile solo su prenotazione, la visita alla Cappella prevede gruppi di 25 persone e potrà durare solo 15 minuti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this