15 Maggio 2003

La Capitaneria fa “spiaggia pulita“

La Capitaneria fa “spiaggia pulita“

Ladispoli: rimosse 50 imbarcazioni abusivamente parcheggiate sull?arenile




Cambiano volto e tornano a respirare le spiagge libere di Ladispoli e Marina di San Nicola. Cinquanta natanti di varie dimensioni sono stati sequestrati e rimossi dalla Guardia costiera in collaborazione con la polizia municipale nell`ambito dell`operazione “spiagge pulite“. Il blitz ha interessato tutto l`arenile, da torre Flavia al confine con Fiumicino, dove alcuni tratti erano stati trasformati in un rimessaggio abusivo delle imbarcazioni, molte delle quali abbandonate da anni e divenute ricettacolo di sporcizia e degrado.
Alle prime ore del giorno, la Capitaneria ha iniziato a setacciare l`arenile, provvedendo alla rimozione dei natanti e sanzionando per occupazione abusiva di suolo demaniale tutti quei proprietari delle imbarcazioni che sono stati rintracciati attraverso il numero di iscrizione al registro della navigazione. Un?opera di bonifica che ha permesso ad alcune porzioni della spiaggia di tornare ad essere fruibile dai bagnanti che non dovranno più prendere il sole accanto a ruderi in legno, spesso trasformati in rifugio notturno per sbandati e stranieri senza fissa dimora.

«L`operazione – spiega il capitano della polizia municipale, Sergio Blasi che ha coordinato il blitz insieme al comandante della Guardia costiera, Paolo Rinaldi – è giunta al termine di una accurata indagine. Da mesi giungevano esposti in merito alla presenza di piccole imbarcazioni abbandonate sugli arenili, spesso pericolose per l`incolumità dei villeggianti e di chiunque si fosse trovato a passeggiare sulla spiaggia. Anche in ottica turistica lo scenario non era decoroso, accanto ai natanti abbiamo trovato resti di bivacchi e rifiuti di ogni genere. Considerando che ora Ladispoli vanta uno splendido e nuovo lungomare sia nel centro della città che a Marina di Palo, era cancellare questa vergogna. In accordo con l`amministrazione comunale avevamo lasciato nei giorni scorsi alcuni avvisi che intimavano ai proprietari di rimuovere le imbarcazioni».

Gli operai del comune hanno effettuato le operazioni di pulizia dei tratti di arenile occupati dai natanti. Soddisfazione è stata espressa anche dal Codacons che in questi giorni aveva sollevato alcune perplessità sulla fruibilità delle spiagge

«Salutiamo con soddisfazione questo intervento – commenta il coordinatore Angelo Bernabei – che contribuisce ad ampliare e migliorare l`offerta turistica del litorale. Lo scempio delle imbarcazioni sulla sabbia andava rimosso. Ci auguriamo che si possano compiere altri interventi, ad iniziare dalla realizzazione di nuovi parcheggi per le automobili dei portatori di handicap in prossimità degli accessi all`arenile. Se Ladispoli ha un nuovo e bel lungomare, è giusto che tutti ne possano usufruire».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox