24 Giugno 2009

La banca condannata a risarcire il cliente Vittima un albergatore riminese

BOND ARGENTINA

 ALBERGATORE riminese vince la causa contro la banca che dovrà risarcirlo per 150mila euro. L’equivalente dei bond argentina che gli fece acquistare, nascondendogli che stavano diventando carta straccia. Una sentenza, quella emessa qualche giorno fa dal Tribunale di Roma, che conferma il principio secondo cui i titoli venduti, anche se erano ben valutati al momento del contratto, se poi si sono rivelati titoli di default’, esisteva l’obbligo per l’istituto di credito, in quanto promotore finanziario, di chiamare il cliente e avvertirlo che rischio sopravvenuto. L’albergatore riminese aveva investito in bond argentina 130mila euro, ma quando questi si erano trasformari in «spazzatura», la banca aveva rifiutato ogni risarcimento. Di qui la decisione di denunciarli.  La causa, curata dagli avvocati Bruno Barbieri di Bologna e Patrizia Pacia, del Foro di Rimini, referenti del Codacons, mirava anche a riavere quanto pagato alla banca a titolo di commissione di massimo scoperto oltre il tasso di interesse debitore. «La banca ha concluso il Tribunale nella sentenza deve fornire informazioni adeguate sulla rischiosità del titolo. Pertanto le informazioni devono essere specifiche e chiare… La banca che non informa il cliente sul progressivo indebolimento del titolo e sulla conseguente probabilità di insolvenza dell’emittente, risponde del danno cagionato al risparmiatore». L’istituto è stato condannato quindi a restituire all’albergatore riminese le somme pagate a titolo di commissione di massimo scoperto sul fido concesso negli ultimi dieci anni, per un totale di 150mila euro.  Il Codacons informa inoltre che «stanno pervenendo le richieste di tante piccole e medie aziende tartassate dalle banche con la pretesa della commissione di massimo scoperto, per agire in giudizio, sia per i bond argentina, sia per i titoli Lehman». Di qui, la costituzione di una task forse di giuristi e consulenti economici che esamineranno gratuitamente le singole posizioni.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox