19 Novembre 2013

L’ edilizia crolla nonostante i bonus

L’ edilizia crolla nonostante i bonus

Asettembre l’ indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni è diminuito, rispetto ad agosto, dell’ 1,8%. Lo ha comunicato l’ Istat. Nella media dei primi nove mesi dell’ anno la produzione nelle costruzioni è scesa così dell’ 11,2% rispetto allo stesso periodo dell’ anno precedente. A settembre 2013 l’ indice grezzo ha segnato un calo tendenziale del 2,8% rispetto allo stesso mese del 2012. Secondo il Codacons i dati dimostrano il fallimento della politica degli incentivi del governo. L’ indice, infatti, comprende non solo la produzione di nuove costruzioni ma anche tutta l’ attività riferita alle ristrutturazioni edilizie incentivate con i bonus fiscali. Per l’ associazione di consumatori, insomma, la politica degli incentivi, sia che riguardino le ristrutturazioni che gli elettrodomestici, non può funzionare, perché presuppone che le famiglie abbiano i soldi ma preferiscano rinviare la spesa a tempi migliori. «È evidente, invece, che se, come ora, le famiglie sono sul lastrico ed i soldi li hanno finiti, nessun incentivo può servire. Nulla può indurli a mettere mano al portafoglio, essendo vuoto. Ecco perchè, sottolinea il Codacons, la priorità del governo dovrebbe essere quella di ridare capacità di spesa al ceto medio, ora diventato povero».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox