27 Novembre 2011

L’ aumento di Iva e carburanti spinge al rialzo i listini: per ogni italiano 220 euro in più  

L’ aumento di Iva e carburanti spinge al rialzo i listini: per ogni italiano 220 euro in più
 

ROMAL’ associazione dei consumatori Codacons ha svolto un’ indagine per monitorare i prezzi dei beni legati alle feste di Natale: quest’ anno costerà di più l’ albero vero (+7,5%), ma anche i dolci classici della festività (pandoro, panettone e torrone). «In generale, tutto il comparto alimentare legato al Natale – riferisce il Codacons in una nota – presenta ritocchi dei prezzi al rialzo, e anche per addobbare la casa si spenderà di più rispetto allo scorso anno. La vera nota dolente però riguarda i giocattoli: per questi beni i listini hanno subito sensibili aumenti, in alcuni casi anche a due cifre. In crescita anche i prezzi dei libri e dei cd». Il Codacons quindi calcola che «a parità di consumi rispetto allo scorso anno, per il Natale 2011 ogni cittadino spenderà circa 220 euro, ossia il 10% in più». «La principale causa di tali rincari generalizzati – spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi – è da ricercarsi nei provvedimenti introdotti dal precedente governo, vale a dire l’ aumento dell’ Iva e le tante accise sui carburanti, che hanno avuto effetti negativi diretti sui listini».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox