28 Dicembre 2010

L’ asfalto è un groviera Comuni nel mirino

COMO – UNA CITTÀ groviera. Le strade del Capoluogo lariano, dal centro alla periferia, anche quelle appena asfaltate due mesi fa per il Giro di Lombardia, sono ridotte a veri e propri colabrodo, vuoi per il gelo, vuoi per la pioggia intensa, vuoi per il passaggio dei mezzi spalaneve e dei veicoli che, adeguandosi ai regolamenti, hanno circolato con le catene; ma vuoi anche per interventi di manutenzione fatti approssimativamente, palliativi che non hanno dato sollievo ad una circolazione sempre più precaria e sempre più rallentata ed in questo caso non sempre è un male a causa delle buche. LE BUCHE sono tante, troppe. Sono giorni ormai che gli automobilisti continuano a segnalare i disagi sulle strade lariane. Ora, in loro supporto, interviene anche il Codacons (presieduto da Mauro Antonelli), l’ associazione dei consumatori. Ed annuncia l’ intenzione di presentare a breve alla Procura della Repubblica di Como, un esposto per il pessimo stato in cui si trovano decine di strade dopo neve, sale, catene e pioggia. Un’ alternanza micidiale e che ha provocato grosse voragini, in qualche caso davvero rischiose per automobilisti e motociclisti. Dal Codacons, dunque, accuse pesanti a chi è autorizzato a gestire lo stato delle strade. Comuni e provincia nel mirino. Nell’ esposto, in fase di preparazione, si ipotizzerebbero le accuse di omissione d’ atti d’ ufficio e di attentato alla sicurezza dei trasporti. Ma non è tutto: presto arriverà una segnalazione anche alla Corte dei Conti per valutare la qualità degli asfalti che si sono sbriciolati come neve sotto il sole. Il Codacons, infine, rende noto anche un vademecum per chi riporta danni a sospensioni o gomme come accaduto di recente a molte persone, spesso con cerchioni danneggiati seriamente: «Per prima cosa chiamare le forze dell’ ordine in posto per un rilievo ufficiale dell’ episodio. Poi fotografare subito lo stato della buca, magari aiutandosi con il cellulare, per poi presentare denuncia all’ ente competente della manutenzione». DURA PRESA di posizione anche da parte del consigliere comunale Mario Molteni (Lista civica «Per Como») che in un’ interpellanza chiede che, a seguito delle recenti precipitazioni anche nevose e del particolare stato di deterioramento delle strade cittadine venga stanziato qualcosa in più degli 800mila euro a disposizione per gli asfalti imposti dal bilancio 2011.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox