fbpx
9 Maggio 2019

L’ arte dell’ amore L’ eros nell’ antica Roma tra opere e immagini 3D

LA MOSTRA Desiderio, passione, affetto e, più in generale, femminilità. È l’ erotismo, indagato nelle sue molteplici espressioni e sfumature, il protagonista della mostra L’ arte dell’ amore non violento nell’ antica Roma – responsabile artistico Vittorio Sgarbi – ospitata allo Stadio di Domiziano fino al 6 novembre. Il percorso affianca opere provenienti dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli e immagini a grandezza naturale di altri capolavori sul medesimo tema riprodotti secondo innovative tecniche in 3d per restituire rilievo e profondità. Di opera in opera a essere illustrato è un crescendo di sensualità, dallo sguardo sul corpo nudo al primo contatto, fino a scene più esplicite. L’ intento è sollecitare la riflessione, guardando al passato per rileggere l’ attualità, dunque prendendo le mosse dalla storia per meditare sulla cronaca, in un iter sensoriale e formativo, studiato per prevenire e contrastare il bullismo e la violenza contro le donne. Realizzato dal Codacons con Mann, S.I.I.Pa.C. Lazio e il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, il progetto dedica particolare attenzione al pubblico dei più giovani: la mostra propone, infatti, per gli studenti delle scuole medie e superiori visite speciali nelle quali, con l’ aiuto di psicologi ed esperti, si prende spunto dai lavori esposti per approfondire il rapporto tra affettività e sesso, amore, desiderio e rispetto. Il museo si fa così scuola di sentimenti e relazione con l’ Altro, tra arte e psicologia. Stadio di Domiziano, via di Tor Sanguigna 3. Ingresso libero con prenotazione allo 0699695922. Valeria Arnaldi © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox