11 Settembre 2018

« L’ AREA SUBITO A NORMA O VIA TUTTI GLI PNEUMATICI»

VILLASANTA (frd) Non si placano, in paese, le polemiche per gli odori e il problema sicurezza causato dalla massiccia presenza degli pneumatici, stoccati all’ aria aperta, all’ interno dell’ azienda «Tagliabue gomme» di San Fiorano. Dopo l’ intervento dell’ Amministrazione comunale volto a rassicurare la cittadinanza, la nota stampa di Arpa dalla quale si evince che non vi sarebbe alcun problema relativo alle puzze, la voce più grossa l’ ha fatta il neonato comitato di cittadini. «Cambiamo Aria» è il nome che si sono dati una dozzina di villasantesi che mercoledì sera della scorsa settimana si sono dati appuntamento al Circolino di San Fiorano per dare vita al comitato e per prendere una posizione sulla problematica degli pneumatici. Il comitato «Cambiamo Aria», attraverso un comunicato stampa, chiede ufficialmente al sindaco Luca Ornago e alla sua Giunta «di attuare immediate azioni nei confronti della «Taglia bue Gomme Gross s.r.l.», volte alla tutela della salute pubblica e dell’ ambiente ed in particolare attraverso l’ immediata messa a norma/sgombero delle aree cortilizie da parte della succitata. Dal comunicato stampa si evince che il comitato, attraverso il comunicato stampa inviato al sindaco Ornago, all’ architetto Davide Teruzzi del Comune, ad Arpa Lombardia, Ats Brianza, Vigili del Fuoco, Provincia di Monza e Brianza, Prefettura, Città metropolitana di Milano, Codacons e Tagliabue gomme, chiede la mes sa a norma/sgombero delle aree cortilizie utilizzate per lo stoccaggio degli pneumatici. «Per quanto attiene al comunicato dell’ Amministrazione Comunale (vedi articolo in basso, ndr) scaturito dall’ incontro con la Tagliabue Gomme Gross s.r.l., che descrive le tempistiche di riduzione del quantitativo di pneumatici stoccato (indicato a partire dal mese di ottobre p.v.) – continua il comunicato – si ritengono assolutamente inadeguate tempistiche e modalità di attuazione del risanamento. Si ritiene altresì che quanto definito tra le parti sia un modo per tacitare le rimostranze dei cittadini in quanto, mentre veniva pubblicato il resoconto dell’ incontro sul sito del Comune, continuava imperterrita l’ attività di stoccaggio, che di giorno in giorno va incrementandosi». Duro il monito finale del comitato. «In base alle verifiche delle normative vigenti, i cittadini ritengono che non sussistano solo problematiche inerenti le mole stie olfattive ma anche proliferazione delle zanzare, rischio inquinamento ambientale, alto rischio di incendio con immediata verifica della effettiva messa a norma dei sistemi antincendio, rispetto delle normative di sicurezza sul lavoro in virtù dello stoccaggio sommario degli stessi pneumatici impilati senza alcuna protezione e rispetto delle leggi e dei Regolamenti comunali – concludono i membri del comitato Chiediamo che il presente comunicato stampa venga immediatamente considerato, in quanto espressione della voce dei suoi cittadini, ed in particolare al primo cittadino di Villasanta, sindaco Luca Ornago, chiede che si prenda subito in carico la sua responsabilità istituzionale di garante della tutela e della salute pubblica facendosi tramite con tutte le istituzioni coinvolte, assicurandosi della verifica del rispetto delle norme vigenti rispetto ai comportamenti della Tagliabue Gomme Gross s.r.l. ed intraprendendo azioni immediate, concrete ed urgenti». Rodrigo Ferrario.
andrea tagliabue

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox