19 Novembre 2017

L’ allarme del Codacons: “Ogni anno 70mila aggressioni di cani a danno dell’ uomo”

 

Il Codacons interviene sulla morte del giovane addestratore sbranato da un bull terrier in provincia di Torino. A lanciare l’ allarme è il presidente Carlo Rienzi: “Purtroppo quanto avvenuto fa seguito a una lunga scia di morti provocata in Italia da cani potenzialmente pericolosi. Chiediamo da anni che vengano presi provvedimenti ma le istituzioni rimangono immobili a guardare bambini e uomini morire sbranati”.”UNA MODA PERICOLOSA”.Rienzi continua: “Si è diffusa in modo pericoloso la moda di acquistare cani potenti e aggressivi, senza però introdurre misure come il patentino obbligatorio, indispensabile per abilitare i proprietari di cani ed evitare altre tragedie. E’ universalmente riconosciuto che bull terrier, pitbull o rottweiler possono provocare ferite letali. La cancellazione dell’ elenco istituito dal ministero della Salute ha di fatto eliminato qualsiasi obbligo per i proprietari e ogni anno si registrano 70mila aggressioni di cani a danno dell’ uomo, + 10% nell’ ultimo triennio di morsicature con danni fisici gravi o mortali”

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox