10 Gennaio 2010

L A MINORANZA consiliare non demorde

-ZOCCA- L A MINORANZA consiliare non demorde sulla vicenda del milione e 400mila euro in oneri di urbanizzazione distratti dall’ ex capo dell’ ufficio tecnico del Comune, fratello del sindaco. Paolo Grilli, del gruppo ‘ Zocca il futuro del comune in mani sicure’ , e Livio Degliesposti, Lega Nord, attaccano a muso duro i sindaci e i membri di giunta che si sono succeduti durante questi ultimi dieci anni. «Ci sono dei responsabili – dicono – Chi sono? Gli amministratori, i politici, i tecnici? Secondo noi, devono pagare gli amministratori che hanno direttamente permesso questo ammanco e che non hanno ottemperato al mandato ricevuto dagli elettori». Al sindaco in carica, Carlo Leonelli, rimproverano di non essere mai stato presente alle manifestazioni promosse dal Codacons a tutela dei truffati: «Si sarebbe fatto una reale opinione dell’ umore della gente». E L’ AVER denunciato il fratello Sergio «non deve ascriversi a suo favore come un atto eroico, ma semplicemente un atto dovuto, che sarebbe stato meglio se fosse avvenuto tanto tempo prima. Questo vale per la giunta (sindaco e assessori) che avrebbero dovuto svolgere un certo controllo, che non è stato fatto, contravvenendo così alla fiducia dei cittadini, convinti che in quell’ ufficio tutto funzionasse come un orologio svizzero?» Grilli e Degliesposti precisano di non utilizzare questa vicenda «per dividere la Comunità, come ha affermato il sindaco, e neppure facciamo bassa speculazione politica. Vogliamo soltanto che la gente venga tutelata, che nessuno paghi due volte il dovuto e che altrettanto siano tutelati tutti i cittadini che non potranno (forse) più beneficiare di investimenti a causa dei soldi mancanti nelle casse comunali. Siamo fiduciosi e ossequienti a quanto stabilirà la Magistratura». Intanto cittadini truffati sono ricorsi al Tar per non dovere ripagare gli oneri di urbanizzazione già versati a suo tempo nelle mani dall’ ex capo dell’ ufficio tecnico del Comune, Sergio Leonelli, e non alla Tesoreria comunale. w. b.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox