fbpx
20 Aprile 2017

L’ 11,9% di italiani vive in famiglie con disagi

L’ 11,9% di italiani vive in famiglie con disagi

AROMA Secondo i dati provvisori del 2016, l’ 11,9% delle famiglie italiane si è trovata nelle condizioni di «grave deprivazione materiale». Così, in audizione sul Def davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, Roberto Monducci dell’ Istat. «Tra il 2015 e il 2016 l’ indice peggiora per le persone anziane (65 anni e più)- continua – da 8,4% a 11% e per chi vive in famiglie con persona di riferimento in cerca di occupazione (da 32,1% a 35,8%)». Secondo l’ Istat, “nonostante il miglioramento delle condizioni economiche delle famiglie, nel 2016 non si è osservata una riduzione dell’ indicatore di grave deprivazione materiale, corrispondente alla quota di persone in famiglie che sperimentano sintomi di disagio. Quindi la ripresa economica e del mercato del lavoro non sta riducendo alcuni sintomi di disagio”. «I dati – ha aggiunto Monducciconfermano dunque l’ urgenza degli interventi previsti dal governo per il contrasto alla povertà». Allarme Codacons «I dati sulla povertà e sul disagio economico delle famiglie sono tutt’ altro che stabili in Italia, e registrano una crescita abnorme rispetto al periodo della crisi economica». Lo afferma il Codacons, commentando il dossier Istat sul Def illustrato nel corso dell’ audizione nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato. «L’ Istat ci dice che l’ 11,9% delle famiglie italiane nel 2016 si è trovata nelle con dizioni di’ grave deprivazione materialè – spiega il Codacons- Numeri letteralmente esplosi rispetto al 2010 quando, in piena crisi economica, il numero di famiglie in situazione di grave deprivazione materiale secondo l’ Istituto di statistica si fermava al 6,9%. Questo significa che il disagio econo mico dei nuclei familiari italiani è peggiorato di anno in anno, e che i governi che si sono succeduti non hanno fatto nulla per contrastare la povertà che anziché ridursi è aumentata in modo esponenziale in Italia», conclude l’ associazione in difesa dei consumatori. B.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox