1 Ottobre 2016

J’ accuse vs Pittella: «Ha fatto chiudere il nostro tribunale»

J’ accuse vs Pittella: «Ha fatto chiudere il nostro tribunale» si prospetta un’ accoglienza calda per il parlamentare, reo dell’
accorpamento mai voluto dai cittadini la serata continuerà con un
incontro con il codacons sulla riscossione delle cartelle equitalia
giudicate illegittime

Oggi il comune di Sala Consilina si appresta ad accogliere l’ On. del Partito Democratico, Presidente del Gruppo S&D del Parlamento Europeo PD. Alle ore 14:30, presso l’ Aula Magna della Scuola Primaria di Sala Consilina, è in programma l’ incontro dal titolo “Le ragioni di un SI”, sul Referendum Costituzionale del 4 dicembre. Si tratta di un appuntamento che non passa certo inosservato, in particolare dopo gli eventi che hanno portato alla soppressione del Tribunale di Sala Consilina. La notizia sta suscitando discussioni nel Vallo di Diano. «Solo un ignorante o un demagogo anche ingenuo può pensare di lucrare un poco di voti dicendo falsità evidenti». Con queste parole qualche anno fa l’ eurodeputato Gianni Pittella cercò di spazzare via le accuse, da parte del Pdl e di parte della società civile del Vallo di Diano sulla sua presunta pressione per far scegliere l’ annessione del tribunale di Sala Consilina a quello di Lagonegro e non viceversa. Pittella all’ epoca dei fatti, ovvero quando si stava ridisegnando la geografia giudiziaria italiana, scrisse una lettera al presidente della Repubblica e al ministro della Giustizia per dire che sopprimere tre Tribunali “era un grave errore”. In diverse interviste ha dichiarato che ha scritto di “salvarne almeno alcuni ma non ha fatto i nomi”. Da allora nel comprensorio valdianese, a torto o a ragione, è stato indicato spesso Pittella come colui che con pressioni politiche e personali aveva fatto propendere verso l’ annessione del Foro di Sala Consilina con quello di Lagonegro. Unico caso in Italia di annessione extraregionale. Pittella sabato sarà proprio a Sala Consilina per un convegno sul referendum costituzionale (per il “Sì”) in “compagnia” del sindaco Francesco Cavallone. E si sono scatenate le polemiche. Esponenti del Movimento 5 stelle valdianese ma anche diversi cittadini non “gradiscono” questa visita. E in tutto ciò occorre che a breve ci sarà l’ udienza per quanto riguarda il sindaco Gaetano Ferrari che nel tentativo estremo di evitare la chiusura del Tribunale (quando non consegnò il Tribunale) è sotto processo per interruzione di pubblico servizio. Per dire che la ferita è ancora aperta a Sala Consilina e dalle parti del municipio. E si sta preparando una protesta contro Pittella. E sempre oggi sabato 1 ottobre, con inizio però alle ore 10:30 presso il Bar Paladino di Sala Consilina, si terrà una conferenza stampa indetta dalla sede Codacons del Vallo di Diano. L’ Avvocato Silvana Viola discuterà della nuova giurisprudenza della Suprema Corte che riapre la possibilità, per gli utenti, di difendersi dalle cartelle illegittime degli Enti di riscossione. In particolare, si parlerà della sanatoria Equitalia e sulla possibilità di riammissione per chi è decaduto da precedenti rateizzazioni.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox