16 Agosto 2021

Italia: il debito pubblico è sempre più alto. A quanto ammonta?

Italia: il debito pubblico continua a segnare nuovi record.
I numeri di giugno sono stati resi noti dalla consueta informativa della Banca d’Italia: cosa hanno rivelato?
In crescita, ancora, il livello di indebitamento dello Stato: a quanto ammonta il debito pubblico in Italia?
Italia: debito pubblico segna un nuovo record
Sale ancora e raggiunge nuovi livelli massimi il debito pubblico del nostro Paese.
Bankitalia ha infatti aggiornato i numeri di giugno: il valore dell’indebitamento italiano è di 2.696,2 miliardi di euro.
L’aumento, verso un’ulteriore soglia record, è stato di ben 9,2 miliardi di euro circa rispetto al debito pubblico rilevato nel mese precedente.
Se si considera come paragone giugno 2020, il valore dell’indebitamento nazionale è cresciuto di oltre 165 miliardi di euro.
Nella nota di Bankitalia si legge che il fabbisogno è di 15 miliardi.
Quest’ultimo, sommato all’effetto di scarti e premi all’emissione e al rimborso, alla rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e alla variazione dei tassi di cambio (che hanno fatto crescere il debito per 0,9 miliardi) ha più che compensato la diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro (6,8 miliardi, a 84,4).
Nello specifico, queste le indicazioni:

debito amministrazioni centrali: + 9,3 miliardi di euro;
debito amministrazioni locali; -0,2 miliardi di euro;
debito enti di previdenza: invariato;
debito detenuto da Banca d’Italia: pari al 23% (22,7% nel mese precedente)

La vita media residua del debito è stata confermata a 7,5 anni.
Per quanto riguarda le entrate tributarie (contabilizzate nel bilancio dello Stato), a giugno sono state pari a 32,6 miliardi, con un incremento del 24,6% (6,4 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2020.
Infine, il controvalore del portafoglio di titoli di Stato italiani in possesso di investitori stranieri ha invertito la tendenza: a maggio è diminuito, con un ammontare pari a 727,312 miliardi di euro (733,693 miliardi ad aprile).

45.000 euro di debito per ogni italiano
Il Codacons ha messo in guardia sul valore in crescita del debito. Con i dati aggiornati, infatti, su ogni italiano, neonati inclusi, grava un indebitamento di ben 45.499 euro.
In un mese il debito a famiglia è aumentato di 359,5 euro.
Mentre l’Italia tenta il rimbalzo con le speranze riposte nelle risorse UE, il tema del debito rischia di oscurare la ripresa delle generazioni future, pesando in modo insostenibile. Così si è espresso il Codacons.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox