18 Gennaio 2008

Italia bisognosa di interventi immediati

Italia bisognosa di interventi immediati
Adusbef, Codacons e Federconsumatori commentano la situazione fotografata dall`Istat

Le associazioni Adusbef, Codacons e Federconsumatori commentano così la situazione fotografata dall`Istat, secondo cui il 14,6% delle famiglie italiane arriva con difficoltà alla fine decl mese. Per il presidente del Codacons Carlo Rienzi la causa prima “sono stati i rincari e le stangate record registrate negli ultimi anni“. E l`impoverimento già diffuso “rischia di crescere ancora nel 2008 se non si fermerà l`escalation dei prezzi e la corsa di carburanti e mutui“. Il Codacons chiede un taglio del 10% di prezzi e tariffe. Viceversa, “le famiglie in difficoltà potrebbero raggiungere quota 20 o 25% a fine 2008“. L`analisi di Adusbef e Federconsumatori guarda anche al passato. “Già dal 2002 è in atto un peggioramento del potere di acquisto e quindi delle condizioni di vita delle famiglie italiane“. A monte del problema, una errata politica economica ed una gestione superficiale del cambio lira/euro “che permise anomalie e speculazioni nel mercato“. Federconsumatori, in particolare, polemizza con l`Istat. “Chiediamo – dichiara il presidente Rosario Trefiletti – di esaminare le ricadute inflattive sui redditi più bassi, che hanno panieri differenziati“. Infatti, considerato che l`aumento dei prezzi riguarda beni di largo consumo, a soffrirne di più sono le famiglie a reddito più basso, che restano fuori dall`analisi Istat. Per l`associazione di Trefiletti bisogna correre ai ripari “accelerando i processi di modernizzazione del Paese, riducendo i prezzi, congelando le rate dei mutui a tasso variabile, chiudendo la partita dei rinnovi contrattuali e diminuendo fortemente il carico fiscale dei percettori di reddito fisso, in particolare dei pensionati“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox