12 Giugno 2010

Istruttoria bollette, Codacons chiede incontro all’ ad di Eni

Roma. L’ istruttoria che l’ Autorità per l’ energia ha aperto nei confronti dell’ Eni per disservizi nella fatturazione, è relativa a problemi che «se ci sono stati, mi auguro siano già migliorati». Questo il commento dell’ amministratore delegato del cane a sei zampe, Paolo Scaroni. Scaroni ha comunque affermato di non credere che «sia una cosa particolarmente rilevante» e che quindi non gli ha prestato «particolare attenzione». Del resto ha affermato che «l’ autorità per l’ energie poche settimane fa ci metteva secondi nella classifica dell’ efficienza dei call center, quindi i problemi sono stati superati. In ogni caso abbiamo obiettivi di quote di mercato così ambiziosi che dobbiamo dare una buona qualità». Il Codacons ha chiesto in proposito un incontro urgente a Scaroni. Lo scopo dell’ incontro è quello di tracciare le linee per un percorso comune tra Codacons ed Eni, sotto la vigilanza dell’ Autorità per l’ energia, per rendere le bollette chiare, trasparenti e senza pericoli o tranelli per gli utenti. «La trasparenza e la comprensibilità delle fatture, così come le segnalazioni dei consumatori al riguardo, vanno tenute in massima considerazione da parte dei gestori, poichè proprio la trasparenza è uno dei fini prioritari che qualsiasi produttore o fornitore deve perseguire con tenacia, per affermare la qualità del prodotto venduto o del servizio reso, e vincere il confronto con i propri concorrenti», sottolinea ancora il Codacons. 12/06/2010 nascosto –> –>
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox