9 Luglio 2019

ISTAT, VENDITE AL DETTAGLIO IN CALO A MAGGIO

     

    CODACONS: ITALIANI TAGLIANO ACQUISTI ANCHE SU CIBO, È EMERGENZA CONSUMI

    SE AUMENTA IVA MIGLIAIA DI NEGOZI CONDANNATI ALLA CHIUSURA

    Una debacle su tutti i fronti. Così il Codacons commenta i dati Istat sulle vendite al dettaglio di maggio.
    “I numeri diffusi oggi dall’Istat confermano in pieno l’allarme lanciato dal Codacons: siamo in presenza di una vera e propria crisi dei consumi in Italia, e il governo non fa nulla per correre ai ripari – spiega il presidente Carlo Rienzi – I dati dell’Istituto di statistica sulle vendite di maggio sono particolarmente allarmanti perché attestano non solo un forte calo degli acquisti, ma anche una pesante riduzione della spesa delle famiglie per i beni alimentari. Gli italiani non comprano più nemmeno beni indispensabili come io cibo, le cui vendite su base annua diminuiscono del -1,1% in valore e -1,4% in volume”.
    “Su tale situazione estremamente negativa pende inoltre la spada di Damocle dell’aumento dell’Iva – aggiunge Rienzi – Se il Governo non saprà impedire l’incremento delle aliquote, le vendite al dettaglio subiranno una ulteriore contrazione con conseguenze disastrose per il commercio”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox